Archive | February 2015

AKAMU: nasce ad Asti l’Accademia dello Spettacolo e Casa della Musica

Uno straordinario collegio docenti composto da Niccolò Agliardi (reduce dal grande successo della serie Braccialetti Rossi), Giuseppe Anastasi (autore delle più belle canzoni di Arisa), Luca Carboni, Grazia Di Michele, Francesco Guccini, Gabriele Mori (vocal coach del team Pelù a The Voice), Mauro Pagani, Alfredo Rapetti Mogol (l’autore per eccellenza di Laura Pausini), Andrea Rodini (vocal coach del team Noemi a The Voice) darà il via il prossimo 16 aprile al primo Master in Canzone d’autore all’Università di Asti, il secondo master partirà invece il 23 aprile.

AKAMU è una casa dell’arte dove si insegna canzone d’autore, pop e jazz. Un luogo dove l’aspetto formativo si combina a quello ludico e informativo perché non si limita a insegnare. Durante i corsi, ma anche nel resto dell’anno, l’Accademia promuoverà mostre, concerti, letture, istallazioni multimediali, workshop, spettacoli teatrali. Un lavoro a tutto tondo per fare in modo che dall’Università di Asti il talento si muova in ogni direzione per far nascere nuove forme d’arte.

L’obiettivo è dunque duplice: da un lato formare nuovi talenti, dando loro gli strumenti adatti per esprimersi ed emergere in un momento storico drammatico per chi vuole fare musica; dall’altro diventare il motore di ricerca del “ben essere” e, al tempo stesso, il centro di una immaginaria cittadella fortificata di (r)esistenza artistica. Ogni sua attività sarà infatti collegata con altri centri nevralgici dell’arte in città: il teatro Alfieri, il piccolo teatro Giraudi, le Case del Teatro, i musei, il Diavolo Rosso. Tante scintille per accendere ad Asti il grande fuoco dello spettacolo.

Il primo Master (dal 16 al 18 aprile) avrà come docenti Mauro Pagani (già direttore musicale del festival di Sanremo, musicista della PFM e straordinario compagno di viaggio di Fabrizio De Andrè), Giuseppe Anastasi e Alfredo Rapetti in arte Cheope (docenti del CET di Mogol), e Niccolò Agliardi, ai quali si aggiungeranno per una lectio magistralis Francesco Guccini e Luca Carboni, ovvero due generazioni della leggendaria scuola bolognese a confronto.

Il secondo Master (dal 23 al 25 aprile) sarà invece incentrato sul rapporto tra musica e talent. A condurre le lezioni saranno infatti Gabriele Mori (The Voice), Andrea Rodini (X-Factor e The Voice), Grazia Di Michele (Amici, Sanremo 2015) e nuovamente Giuseppe Anastasi.

AKAMU è un progetto di Massimo Cotto realizzato dall’Università degli Studi di Asti con l’apporto dell’Assessorato alla Cultura della Città di Asti in gemellaggio con l’Assessorato alla Cultura di Sanremo e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti.

Contatti: 0185/311603 dal lun al ven 9/13 – ANTEROS produzioni: 340/9073333 – 0734/255255

Indirizzo mail: akamuaccademia@gmail.com

Produzione: Graziella Corrent, Enrica Corsi

Ufficio Stampa: L’AltopArlAnte Francesca Zizzari  328 4161425 – francesca@laltoparlante.it

Facebook: https://www.facebook.com/pages/AKAMU/870501779672617
Twitter:
https://www.twitter.com/akamuaccademia

Advertisements

“SE DOMANI” DEI CHILAFAPULISKA DAL 20 GENNAIO IN RADIO E SU YOU TUBE!

La band ska abruzzese CHILAFAPULISKA dà nuovo fiato alle trombe e torna a saltare con il singolo e video “Se domanion line dal 20 gennaio, che anticipa il nuovo disco “Antica terra del dubbio” in uscita per MANINALTO! Records dal 3 febbraio 2015

Dalla meravigliosa Costa dei Trabocchi della regione Abruzzo risuona l’energia esplosiva dei CHILAFAPULISKA! La band di otto allegri ragazzi originari da Vasto e d’intorni (Ch) lancia il singolo “Se domani” dal 20 gennaio 2015, in radio e come videoclip su You Tube CLICCANDO QUI, anticipando così il nuovo disco “Antica terra del dubbio”, in arrivo dal 3 febbraio 2015 per Maninalto! Records.

I CHILAFAPULISKA cantano di cose serie e di attualità, di tipici fatti e disfatte d’Italia, attraverso l’ironia critica e sognando di andare a vivere domani alle Hawaii, il tutto adagiato su un tessuto sonoro definito da loro stessi “barracuda beat”, fatto principalmente di ska, ma che si azzarda a intrecciarsi liberamente con il punk, il reggae, lo swing e molto altro, per fuggire a gambe levate, anzi a ginocchia altissime da ogni tipo di gabbia!

Se domani” invita a riflettere su come sia difficile per i giovani di oggi conciliare l’ambizione di costruirsi un’importante carriera professionale con la possibilità di vivere un’esistenza autentica, sempre innamorati di se stessi e di chi ci stringe mano, messi continuamente alla prova dalla paura di non farcela. Tuttavia, c’è sempre un “domani” che deve ancora arrivare, carico di nuove opportunità e condizioni da cogliere al volo e con coraggio, senza però dimenticare che “ogni corsa incessante consuma lentamente il mondo e lo lascia senza fiato, svuotando il senso stesso della folle corsa e privando di ossigeno un’umanità da godere a polmoni spalancati”, come quelli che ci vogliono per dare fiato alle energiche trombe dei CHILAFAPULISKA!

I CHILAFAPULISKA sono: LORENZO ILARI, voce e chitarra – ANDREA SICUSO, batteria – MICHELE ILARI, basso – MARCO LA FRATTA, chitarra e cori – ERCOLE RANALLI, tastiere – FRANCESCO SCIASCIA, sax tenore – SIMONE SMARGIASSI, sax contralto – DOMENICO DI FRANCESCO, tromba

CREDITS VIDEO:

Etichetta: Maninalto! Records – Cod. isrc: IT ZB5 14 00092 – anno 2015 – Riprese, montaggio e regia: Black Studiosi ringraziano in particolare Lene per la sua disponibilità ed energia, Ale per ospitalità ed amicizia, Giamps onnipresente!

CONTATTI & SOCIAL:

FACEBOOK: https://www.facebook.com/chilafapuliska | TWITTER: @chilafapuliska https://twitter.com/chilafapuliska YOUTUBE: ChilafaPuLiska OFFICIALhttps://www.youtube.com/channel/UCvrxcNy2UJSHcRcEfb2CjNQ

UFFICIO STAMPA: L’AltopArlAnte di Fabio Galloin collaborazione con Pixie Promotion

GOING TO TOWN è il quarto singolo estratto dall’album di DEVYA “I Don’t Know What Is Christmas”

Attraverso un raffinato synth pop, il brano parla di uno stato di rassegnazione nel mondo in cui viviamo, con la speranza di poterlo cambiare.

Il singolo è uscito il 21 Giugno 2015 e fa parte dell’album “I don’t know what is Christmas”, scritto tra il 2010- 2012. Devya è l’ autore di tutti i 12 brani contenuti nell’album. Composto, suonato e prodotto interamente da lui (chitarre, basso, synth, samplers, computer 8 bit, drums) il disco descrive le meccaniche dell’ Amore e i suoi ingranaggi vitali.

BIO

Devya è il progetto e la band di Devis Simonetti, nato il 14 dicembre 1975 , musicista da più di venti anni.

Dopo gli inizi come bassista della scena post –punk del “profondo Nord –Est” italiano, si è dedicato alla sua reale passione, ovvero la musica elettronica ,utilizzando il suo primo sintetizzatore Roland d-50.

London Calling” : dal 1996 al 2002 la permanenza in terra britannica gli consente di mettere a punto nuove tecniche di sintesi ,campionamento/sequencing, per dedicarsi all’ autoproduzione. Collabora con diversi gruppi e artisti della scena alternativa di Camden Town.

Il materiale contenuto in “I don’t know what is Christmas” (la sua prima uscita discografica) è prova evidente di quanto la new-wave, il brit –pop, lo shoegaze, l’ industrial e il pop sintetico, siano stati ascoltati, assorbiti e rielaborati.

Alla passione per la ricerca di nuove tessiture sonore e tecniche di registrazione unisce l’interesse per lo sviluppo di applicazioni musicali multipiattaforma, di nuovi strumenti musicali interattivi fino alla micro music.

Devya cambia sempre line – up sia nelle registrazioni, sia nei concerti live. In questo album si avvale della collaborazione di Francesca Mombelli detta “Yaari” (vocals in “I don’t know what is Christmas”, “Autunumm Evergrenenn” e “The Fly”) e di Filippo Turloni (vocals in “I put my eyes on you”).

In progetto ha una nuova pubblicazione per il 2014, una video performance live e diversi concerti.

Etichetta Audio Ferox / Paige

Facebook: https://www.facebook.com/devya

Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCsyumsE_ZqiPSQfhID9N3yg/feed

“UNA COME TE”

Il giovane rapper D. MILEZ esce con il secondo singolo estratto dal suo primo ep (M).D.M.A. in occasione di San Valentino

«Una come te segna uno dei miei momenti più importanti di sempre.

E’ quel “classico” brano che si è scritto da solo.

Non ho fatto altro che dare carta e penna al mio cuore… ha pensato a tutto lui. 

Racconta l’immensità della sua forza di volontà e della passione che è capace di donare a chi veramente la merita.

Racconta che non ha occhi, ne orecchie, ama incondizionatamente. 

Purtroppo però ogni bellezza così pura, che si espone disarmata, è facilmente vulnerabile, e la sua incolumità a volte può trovarsi nelle mani sbagliate. »

Da giovedì 12 febbraio il singolo è ascoltabile e scaricabile gratuitamente sulla piattaforma Soundcloud: https://soundcloud.com/rustyrecords-1/una-come-te, in contemporanea con l’uscita del video su YouTube visibile cliccando qui.

BIO

Daniele Delmiglio, in arte D.Milez, nasce nell’Ottobre del 1991. Si avvicina alla musica hip hop in età adolescenziale. La disciplina che lo vede interessato fin da subito è quella del freestyle, in cui inizia a cimentarsi nel cortile del suo liceo con qualche compagno di classe.

Ben presto si accorge che quella era la strada che voleva percorrere, inizia quindi a partecipare alle prime “jam session” come freestyler, ottenendo importanti soddisfazioni.

All’inizio del 2012 decide di dare una svolta al proprio modo di essere “rapper” e inizia a cimentarsi nella scrittura di testi, registrando le prime canzoni. Nell’estate del 2012 conosce Matteo Merigo, che inizierà a guidarlo nelle scelte della sua carriera artistica in qualità di manager.

Nell’Ottobre 2012 esce il suo primo EP, tale “Ringo EP”, sotto la “Gold hip hop” in collaborazione con l’amico e compagno di palco “Amill”.

Nel Maggio 2013 esce il singolo “Un posto da favola” (https://www.youtube.com/watch?v=8wkw_dE5Le0), che otterrà una discreta considerazione nell’ambiente hip hop.

Un evento importante della sua carriera artistica è segnato senza dubbio dal suo primo featuring internazionale con un’artista parigino di nome “Maestro Moke”; il pezzo dal titolo “Armi pari” è stato prodotto da Slowbeatz e registrato presso Rec one Studio.

La carriera artistica di D.Milez prosegue attraverso le vittorie di svariati contest organizzati in tutta la Lombardia.

È nel Gennaio 2014 che arriva il momento della svolta, viene contattato dall’etichetta musicale Rusty Records, sempre attenta nella ricerca dei nuovi talenti emergenti, sotto cui uscirà il primo EP ufficiale di D.Milez dal titolo “(M).D.M.A”, interamente prodotto da Massimo Fregnani e registrato presso Rec One studio da Dj Bre.

Nell’aprile 2014 si aggiudica la vittoria del concorso “Riprenditi la città” (http://www.riprenditilacitta.it/en/) organizzato da AIDI con il video https://www.youtube.com/watch?v=YUz-jcvX-8s.

Da ottobre 2014 il management di D.Milez si riorganizza, con Barbara Berrino Manager dell’artista e Matteo Merigo responsabile del booking e dei progetti Live.

Sito web: www.dmilez.com Facebook: https://www.facebook.com/D.MilezOfficialFanpage

SoundCloud: https://soundcloud.com/dmilezofficial Twitter: @DMilezReal Instagram: d_milez

Distribuzione – Booking – Management: Rusty Records – 02.36693992 – barbara@rustyrecords.netinfo@dmilez.com

MusicHits.it, il nuovo portale di musica sbarcato on line il 22 gennaio 2015

MusicHits.it.doc

È un sito realizzato da specialisti e appassionati di musica in ogni sua forma, rivolto a tutti coloro che condividono questo fantastico interesse.

L’idea di creare un sito web è di Giovanni Dellepiane, specialista nell’ambito musicale con alle spalle più di cinque anni di esperienza come speaker, autore/conduttore e responsabile playlist presso diverse radio web e altre con trasmissione FM.  

L’esperienza di Giovanni Dellepiane con il mondo della musica viene così messa a disposizione degli utenti di MusicHits.it, che potreanno trovare all’interno del portale contenuti di qualità assoluta. L’alto livello di informazione e la tempestività nelle notizie che si trovano sul sito è dovuto, tra l’altro, all’esperienza di Dellepiane come articolista web ed inviato, con tanto di presenza al Festival di Sanremo 2013 durante la collaborazione con Radio Color.

Ma MusicHits.it non si ferma certo al suo editore, che sfruttando la sua innata passione per la musica unita all’esperienza pluriennale nel settore, ha scelto con la massima accuratezza un team allo stesso tempo giovane e che da anni vive all’interno del mondo musicale. Tutti questi ingredienti, vanno così a creare un mix perfetto che consente a MusicHits, dal 22 gennaio 2015, di descrivere sin nei minimi dettagli tutto ciò che avviene ogni giorno e minuto per minuto nel mondo della musica, seguendo le linee dell’editoria moderna e rimanendo nell’argomento principale, senza divagare troppo con altri temi.

L’obiettivo di MusicHits.it è infatti quello di riunire la musica in tutte le sue forme in un unico portale, dove verranno riportate news, indiscrezioni su singoli e album in uscita, informazioni a trecentosessanta gradi su concerti ed eventi a sfondo musicale e recensioni critiche ben dettagliate su brani e album. Il tutto, riunito in un sito web scorrevole grazie alla suddivisione in categorie, ferme restando le ultime notizie in primo piano, ideali per catturare subito l’attenzione dei lettori.

Quello di MusicHits.it è un progetto ambizioso e innovativo, che prenderà forma il 22 gennaio 2015 con l’approdo online. Da quel momento in poi, tutti gli appassionati di musica possono avere a disposizione un punto di riferimento senza simili sul web, con notizie in tempo reale sufficientemente approfondite ma senza andare troppo a fondo con dettagli inutili, che rischierebbero soltanto di annoiare il lettore.

Ma MusicHits.it non è affatto un portale che si limita a dare notizie sulla musica, perché all’interno del sito ci saranno classifiche settimanali (singoli) e mensili (album) certificate dalla collaborazione con un colosso leader a livello internazionale come iTunes.

Passiamo poi agli approfondimenti e ai contenuti esclusivi, come quelli relativi agli artisti emergenti che MusicHits.it farà conoscere in anteprima assoluta tramite la presentazione dei progetti, interviste e pubblicazione dei brani, con eventuale possibilità di effettuare il download su questo sito in anteprima nazionale.

Non mancheranno gli scoop raccolti direttamente dai protagonisti del mondo della musica, a mezzo di interviste che vedranno coinvolti i maggiori volti del settore a livello nazionale e internazionale. Ed è proprio con una decina di domande, che proveremo a far uscire dagli artisti dichiarazioni di assoluto interesse per i loro fans.

E se quanto citato finora non dovesse bastare, si invitano gli utenti ad interagire con la redazione consigliando nella sezione contatti cosa si vorrebbe trovare in futuro su MusicHits.it. inoltre come proposito, c’è quello più avanti di creare l’apertura di una bacheca annunci per la compravendita di oggetti legati al mondo della musica. Verrà altresì lanciato uno store musicale in collaborazione con Amazon e un song store in collaborazione con iTunes. E ancora nuove rubriche, blog di artisti interni al sito e concorsi a premi sono altri progetti che verranno realizzati a breve.

www.musichits.it

www.facebook.com/pages/MusicHitsit/

Twitter @MusicHitsit

E’ uscito il video di LEI SUONA il singolo dei LA CLE’

Il talento irriverente dei LA CLÉ si propaga dalle radio con il singolo “Lei suona”, estratto dall’EP autoprodotto “L’amore è eterno finché dura”.

Cantare l’amore senza pudore: è questa la chiave per entrare in sintonia con la musica dei La Clé, il quartetto rock-pop che viene da Tolentino con furore e che presenta il 13 novembre alle radio nazionali “Lei suona”, il singolo estratto dall’EP autoprodotto “L’amore è eterno finché dura” (in free download dal 13 ottobre al link http://www.mediafire.com/download/211unrpvr3xpv1u/la+clé+-+L%27amore+è+eterno+finchè+dura+EP.zip).

Un po’ pop e un po’ porno, le canzoni dei La Clé girano intorno alle relazioni con l’altro, ai problemi di coppia – ma in fondo con se stessi – per raccontarli senza giri di parole, con la potenza delle allusioni e delle metafore, allegre e sfacciate, facendo così emergere limiti e pulsioni emozionali in cui tutti in fondo si riconoscono.

Lei suona” canta la storia di una coppia come tante altre, sposati da anni, con un piccolo grande problema: Lei ha scelto il Lui sbagliato. Probabilmente Lui non lo è sempre stato. Forse lo è diventato nel corso degli anni di vita coniugale abitudinaria. Lui sceglie la via più facile per risolvere i problemi di coppia. Non li risolve, fugge via, e butta i soldi con le prostitute. Si rende conto di sbagliare, ma non resiste al fascino di sentirsi irresistibile agli occhi di una donna che fondamentalmente guarda solo al suo portafoglio, senza altre pretese di responsabilità. Lei, stanca e consapevole, lo tradisce con un amico di Lui. Il classico triangolo, no? Lui reagisce alla grande: non reagisce, o almeno finge di cercare un dialogo, proprio quando lei non lo ascolta, intenta nel suo “suonare” altrove e distante da Lui. Alla storia non c’è lieto fine. Tuttavia un barlume c’è, una superficiale intuizione di cinica felicità, nel continuare entrambi a fingere per vivere felici insieme, suonando ognuno il proprio “assolo”, godendo sulla propria strada buttando soldi o sul proprio divano di casa in attesa che arrivi qualcun’altro.

 

NOTE SULL’EP “L’amore è eterno finché dura”:

 

Ispirato all’omonimo film di Carlo Verdone del 2004, l’EP di 5 canzoni “L’amore è eterno finché dura” si apre proprio con un breve estratto dal film omonimo. Il tema dell’amore sofferto e cantato da subito nella prima traccia “Lei suona”, prosegue come filo conduttore in tutto l’EP, ritrovato anche nella cover “Pop Porno” de Il Genio, terza traccia arrangiata in versione rock e riscritta al maschile. L’ironia malinconica e rassegnata contraddistingue in modo trasversale tutti i brani, e nella seconda canzone “Innocenti evasioni estive” si gioca con le parole, per trattare in maniera velata e sottile dell’eiaculazione precoce. Accettare la realtà e la fine delle cose, anche di quelle belle, ricorre anche in “Inadatti”, quarta traccia riferita alla fine di una passione che potrebbe essere identificata anche nella musica, spesso indotta da altre ragioni (lavoro, giudizi esterni). L’EP si chiude con “Balla”, in cui ci si riferisce in generale al cambiamento costante e continuo che avviene nella vita di ognuno, e che potrebbe frenare o fermare dall’inseguire le cose che si amano di più. La canzone si pone come invito a non farlo, a non mollare, perché “dipende soltanto dalla tua volontà, è quello che chiamano libertà”.

 

BIOGRAFIA:

La Clé arriva da Tolentino (MC), il centro industrializzato più grande della vallata del Chienti. In provincia nessuno può sottrarsi all’insindacabile giudizio universale, al punto che alle volte si diventa ciò che gli altri considerano corretto rendendo vano e ridicolo ogni tentativo di distinguersi dalla massa. La Clé è quindi lo specchio del quotidiano, e nelle sue canzoni racconta la consuetudine, l’apparenza, la presunta trasgressione, la paura di svoltare. Attraverso l’energia della sua musica indie-rock-pop, La Clé racconta di situazioni verosimili, in cui anche chi ci è più vicino si rende vittima e allo stesso tempo carnefice della provincia stessa, riducendo così al totale appiattimento anche i più semplici piaceri della vita.

La Clé nasce da un’idea di Pasquale Apicella (voce) e dalla voglia di Nicola Serrani di scandire il tempo a questa idea con il suo basso. Quando esattamente l’idea abbia preso voce a tempo, non è semplice definirlo, perché il progetto La Clé ha diversi esordi. L’ultimo inizio, quello che conta davvero, è nel settembre del 2012, quando dopo diversi avvicendamenti dei membri del gruppo, si stabilizza l’attuale formazione, completata da Enrico Biagetti alla batteria e Michele Bellini alla chitarra e ai cori. “Via dalla routine” esce il 5 maggio 2013, ed è il primo lavoro autoprodotto. Nel corso del 2013 La Clé suona l’album dal vivo in circa 40 date in tutta Italia. Il 6 ottobre 2013 esce il videoclip del brano “Cose pop“, una produzione “VideoTolentino” per la regia di Riccardo Seri. A febbraio 2014 parte il nuovo tourInnocenti evasioni sotto il piumone” con circa 20 date all’attivo, in Italia e all’estero. La Clé ha avuto il privilegio di aprire i concerti a Melampus, Kutso, Nicolò Carnesi.

Il 13 ottobre 2014 è uscito il nuovo EPL’amore è eterno finché dura“, in Free Download al link:
http://www.mediafire.com/download/211unrpvr3xpv1u/la+clé+-+L%27amore+è+eterno+finchè+dura+EP.zip

 

CONTATTI & SOCIAL:

FACEBOOK: www.facebook.com/laclemusic

YOUTUBE: laclechannel

 

UFFICIO STAMPA: L’AltopArlAnte di Fabio Gallo

in collaborazione con Pixie Promotion

 

L’AltopArlAnte – PromoRadio | PromoVideo | PromoStampa&Web |

info@laltoparlante.it  +39 348 3650978

È di FEDE & GLI INFEDELI la canzone INVISIBLE BOY contenuta nella colonna sonora del nuovo film di Gabriele Salvatores “Il ragazzo invisibile”

Federico de’ Robertis , il fondatore della band, ha firmato le musiche originali del film e coinvolto i suoi Infedeli nella realizzazione di questo brano.

Invisible boy e tutta la colonna sonora de “Il ragazzo invisibile” del celebre regista italiano Gabriele Salvatores, sono pubblicati da Indigo Edizioni musicali e distribuite da Warner Chappell.

E’ uscito il 18 dicembre in tutti i cinema il film che ha per protagonista Michele, un adolescente apparentemente come tanti che vive in una tranquilla città sul mare. Non si può dire che a scuola sia popolare, non brilla nello studio, non eccelle negli sport. Ma a lui in fondo non importa. A Michele basterebbe avere l’attenzione di Stella, la ragazza che in classe non riesce a smettere di guardare. Eppure ha la sensazione che lei proprio non si accorga di lui. Ma ecco che un giorno il succedersi monotono delle giornate viene interrotto da una scoperta straordinaria: Michele si guarda allo specchio e si scopre invisibile.

La più incredibile avventura della sua vita sta per avere inizio.

 

BIO

La band si forma nell’autunno 2011 in seguito all’esperienza di lavoro che Federico De’ Robertis ha sviluppato con alcuni musicisti toscani: tutti i componenti della band hanno infatti collaborato alla realizzazione delle colonne sonore composte negli ultimi dieci anni da de’ Robertis (Eccezzziunale veramente 2, Alice è in Paradiso, 2061, Ti presento un Amico, Mysteria, 1960, Educazione Siberiana, Area Paradiso, etc). Lo stile del gruppo, che viene ben esplicitato dai motti “My style is no style” e “Impurità è perfezione”, si distingue per l’eterogeneità: nel repertorio compaiono brani che vanno dal pop al reggae, dal rock alla dance elettronica, dall’ ethno al melodico italiano. Spesso venati di un vago sapore “retrò”, i brani e le canzoni del gruppo dimostrano, nonostante la varietà dei generi, una matrice stilistica inconfondibile, rispecchiando l’anima eclettica e ondivaga del fondatore della band. I testi delle canzoni sono vari anche nella scelta della lingua (la maggior parte delle canzoni è in italiano, ma ce ne sono anche in inglese e in spagnolo), mentre i contenuti vanno dall’ ironico al contemplativo, dal sentimentale allo psicologico. Dal vivo, “Fede & gli Infedeli” promettono di non annoiare mai con una performance ricca di sense of humor, appassionata e fortemente coinvolgente dal punto di vista emotivo.

FEDE & GLI INFEDELI sono: Federico de’ Robertis (compositore, arrangiatore, cantante e pianista), Ale “AXA” Paolucci (basso e basso stick), Claudio “Sax” Fabiani (sax e flauti), Elisa Ghilardi (voce principale e corista), Filippo Guerrieri (tastiere e arrangiamenti), Francesco “The violin” Carmignani: (violino e loop Station), Luca Giovacchini (chitarre), Piero Perelli (batteria e percussioni), Matteo Sodini (batteria e percussioni), Luca Contini (sound engineering).

Sito web: fede-infedeli.it

Facebook www.facebook.com/Fedeinfedeli

L’AltopArlAnte PromoRadio ||| PromoVideo ||| PromoStampa&Web info@laltoparlante.it 3483650978