Archive | April 2016

LUCE: “L’ILLUSIONISTA” È IL BRANO D’ESORDIO IN ROTAZIONE RADIOFONICA DAL 20 APRILE

Fresca di partecipazione a “The voice of Italy” la cantante presenta un pezzo di grande energia che celebra la libertà.

Il brano, firmato da Gianni Errera e Laura Di Giorgio, parla della libertà e l’indipendenza raggiunte da una ragazza dopo aver vissuto una storia piena di illusioni e bugie da parte di un uomo “illusionista”.

Luce, dopo The voice of Italy, con il sostegno della BULLISH s.u.r.l. nella persona di Antonio Marsano, inizia un percorso che la porta sulla strada della prima produzione discografica. La Bullish coadiuvata dalla presenza di Michele Giardina in qualità di produttore esecutivo e management, avvia la realizzazione dell’album presso gli Studi della On Publishing E Music di Roma con gli arrangiamenti di Gianni Errera. Il video è stato realizzato da Gianluca Antonietti e verrà pubblicato in concomitanza dell’uscita radiofonica.

BIO

LUCE studia presso il conservatorio di Pesaro a partire dall’età di nove anni.

Ha partecipato a vari concorsi canori, anche televisivi come “Lo Zecchino d’Oro” nel 2004 e “Ti lascio una canzone” su Rai 1 nel 2008.

Nel 2011 è la vincitrice della 54^ edizione del festival “Reginetta della canzone e Prince on stage – valori e passioni 150”; sempre nel 2011 vince anche il premio nazionale “Fata d’oro”.

Nel 2015 partecipa al programma The voice of Italy su Rai 2.

Il 20 aprile 2016 segna l’uscita del singolo “L’illusionista” che fa parte del suo primo album attualmente in lavorazione.

Etichetta discografica: BULLISH Records 

CONTATTI & SOCIAL:

facebook: https://www.facebook.com/Luce-539016136143791/

Management: Luce.musiclive@gmail.com

LA MALORA E QUIET SONIC IN CONCERTO a Castelrock Primo maggio


Domenica primo maggio le due band dell’etichetta piacentina Orzorock Music, presenteranno i loro rispettivi album nella cornice della fortezza di Castelfranco Finale Ligure (SV).

castelrock 1 maggio

Il 30 aprile e il primo maggio si terranno due giorni di musica presso il castello di Castelfranco, (Via Generale Enrico Caviglia a Finale Ligure), organizzati da Castelrock, associazione culturale per la promozione e diffusione della musica dal vivo.

Tra le band che saliranno sul palco nel giorno della festa del lavoro troviamo i Quiet Sonic già in radio con il loro singolo d’esordio “Gullit” apripista all’album che porta il loro nome il quale verrà presentato proprio quello stesso giorno. Di seguito il link al videoclip: www.youtube.com/watch?v=oKPWzXFQk0U.

Sempre per scuderia Orzorock Music, etichetta legata all’omonimo festival piacentino giunto alla 19esima edizione, il gruppo alternative La Malora presenterà il suo primo lavoro discografico nello stesso contesto, anticipato dal singolo intitolato “Claudio Baglioni” visibile al link: www.youtube.com/watch?v=nlIIBbez8go.

BIO QUIET SONIC

La band si forma a fine 2014 ed è composta da quattro elementi provenienti da gruppi ben conosciuti nel panorama indie piacentino: inizialmente i fondatori sono Riccardo Molinari (chitarra, Jack Folla e Verginal Think), Marco Cavozzi (basso, Noema) e Andrea Occhi (batteria, Noema) a cui si aggiunge come cantante Alberto Zucconi (già Misfatto e Zebra Fink). Parallelamente inizia la collaborazione con Elena Saltarelli in qualità di autrice dei testi. Dopo aver condiviso dunque tanti palchi arriva il momento per loro di condividere la stessa sala prove cercando di dar forma alla passione che i quattro hanno in comune per la scena rock degli anni Novanta e Duemila, che ha in gruppi quali Red Hot Chili Peppers, Soundgarden, Audioslave, Nirvana, Pearl Jam, Alice in Chains e Foo Fighters (solo per citarne alcuni) i principali riferimenti. Si tratta di quel rock che, seppur intriso da varie contaminazioni, vive senza i vari (e spesso modaioli) prefissi post, alt, indie e via dicendo.

Nel giro di un anno vengono dati alla luce nove brani e grazie alla partecipazione ad alcuni festival musicali piacentini (Tendenze, Why Not? Festival) l’etichetta Orzorock Music li conosce e decide di produrre il loro primo album.

BIO LA MALORA

La Malora muove i suoi primi passi alla fine del 2011, iniziando a costruire un suono elettroacustico sui pezzi in italiano di Sergio e Anna. Raccolti un po’ alla volta i componenti, dopo alcuni cambi di formazione, La Malora è oggi: Sergio Del Sabato (voce – chitarra), Federico Chigo Garbarino (basso voce), Paolo Patanè (batteria), Giorgio Viviani (chitarra – tastiere).
Il 22 aprile 2016 uscirà per Orzorock Music il
primo disco di La Malora, “La malattia mentale è contagiosa”, con la produzione artistica di Andrea Cavalieri (Ensemble di Musiche Possibili, Yo Yo Mundi).

CONTATTI & SOCIAL

Facebook Quiet Sonic: www.facebook.com/QuietSonic

Facebook La Malora: www.facebook.com/lamaloraacqui/timeline

Etichetta Discografica: www.orzorock.it – Facebook Orzorock Music: www.facebook.com/orzorockmusic

PAUL GIORGI: “LE REGOLE” E’ IL SUO NUOVO SINGOLO AUTOPRODOTTO

Un brano sull’amore a 360 gradi, su ciò che gli gira intorno, le persone, i sentimenti felici, quelli tristi, le storie vissute vere e sincere.

Il brano è nato alla fine dell’estate del 2015, nella casa di campagna di famiglia, in una bellissima giornata di sole.

Nel silenzio e nella tranquillità, Paul ha provato a tirare un po’ le somme, raccontare una storia d’amore tipicamente estiva, dove due ragazzi si incontrano, si innamorano e un po’ si feriscono. Ma nonostante le ferite, eccoli di nuovo trovarsi, pronti ad una nuova estate, a due nuovi loro, ad un ennesimo nuovo inizio.

Le regole di questo amore nascono ogni bella stagione e con loro nasce la speranza di una storia che possa resistere al tempo. Ma, come tutti sappiamo, in amore non esistono regole.

Suonano nel brano Gianmarco Spaccasassi alla batteria, Mattia De Berardinis al basso, Mattia Parissi alle tastiere, e Paul alle chitarre, voce e cori.

Le regole” è una sorta di nuova direzione che Paul cerca di imboccare dopo la pubblicazione della demo con il suo gruppo “The Koffees”. L’obiettivo è quello di poter suonare sempre più spesso in giro, dal vivo, portare la propria musica oltre le mura di “casa propria”.

BIO

Paolo Giorgi nasce ad Ascoli Piceno il 19 maggio 1995, ma dal periodo delle medie, forse per una sua fissazione con l’Inghilterra e la sua musica, i suoi amici lo chiamano Paul.

Sua madre aveva in casa vinili di Battisti, Venditti e altri, fino gli Abba, e quando era piccolo, per ascoltarli dovevano andare dalla nonna per usare il suo giradischi.

Inizia a studiare tastiera a 5 anni, abbandonata poi per suonare la chitarra a 12 anni.

Il fratello studiava canto e ogni tanto si ritrovavano a cantare insieme.

Passando attraverso molti generi diversi, dal rap, al metal, al jazz, al rock, al pop, Paolo si definisce un tipo “camaleontico”.

Nel 2011 vince il primo premio suonando un brano di Joe Satriani al 2° Festival di Alatri “Voci in musica”€.

Studia jazz per 5 anni con il professore Francesco Ghezzi e grazie a lui inizia a scrivere i suoi primi brani strumentali. Suonando in un quintetto riesce ad ottenere il primo premio nel 20° Concorso Lorena Scaccia (2012) organizzato nella sua città.

Nel frattempo suona in varie cover band della zona, variando un repertorio da Aretha Franklin, James Brown, Blues Brothers, fino agli Stadio, Laura Pausini e un gruppo pop rock inedito.

Il 24 dicembre 2013 registra la sua prima canzone cantata, in inglese, “Seaside song”.

Nel 2014 si diploma all’Istituto Tecnico Biologico con 100/100 e ottiene un diploma triennale alla Music Academy Italy in chitarra anche qui con punteggio massimo.

Inizia il primo anno di Ingegneria Biomedica a settembre 2014.

Ad ottobre 2014 vince due borse di studio al Festival delle Generazioni di Firenze: una breve per interpreti (effettuata i primi di settembre), una intera per autori (a cui parteciperà a breve) presso il CET di Mogol.

Da gennaio 2015 insegna Musica presso la Scuola in cui ha studiato.

Ad aprile 2015 fonda i The Koffees (con Mattia De Berardinis e Gianmarco Spaccassassi) con i quali suona sia inediti che cover reinterpretate.

CONTATTI & SOCIAL:

Facebook https://www.facebook.com/paulgiorgimusic
Facebook The Koffees https://www.facebook.com/thekoffees/

Soundcloud https://soundcloud.com/paulgiorgimusic

Twitter https://twitter.com/pauleclettrico

Instagram https://www.instagram.com/pauleclettrico/

“NOI DUE” è il nuovo singolo di ANDREA LELLI che anticipa il suo prossimo album “PINDARICAMENTE” prodotto da Et-Team

Un pezzo masterizzato agli Abbey Road Studios di Londra da Simon Gibson, uno degli ingegneri del suono più importanti al mondo.

AndreaLelli.NoiDueCopertina.1440x1440

una canzone che parla di un amore che deve fare i conti con la realtà, con le proprie pulsioni, con la difficoltà di comprendersi reciprocamente, ed evoca un senso di tensione al profondo con le immagini ben descritte nella parte finale.

Il brano di cui non sfugge l’andamento quasi onirico ben riassume le atmosfere dell’album “Pindaricamente”, in uscita in tutti i negozi ad aprile.

Ben sviluppati i concetti del brano dal relativo videoclip realizzato da Max Lo Buono alla regia ed Emy Guerrisi alla produzione esecutiva.

Guarda qui il videoclip

L’album “Pindaricamente”, curato negli arrangiamenti da Ettore Diliberto ed il suo Team (Anna Portalupi, Alex Polifrone, Salvatore Bazzarelli, Nicola Denti, alias “Custodie Cautelari”) si articola su tematiche “pindariche”, così come sono i dubbi e le incertezze che spesso accompagnano i nostri sentimenti lungo il cammino della vita.

Pindaricamente” indossa vestiti pop, in canzoni di un interessante cantautore.

La produzione dell’album è stata affidata all’etichetta ET TEAM/Aereostella ed uscirà in tutta Italia con distribuzione Pirames/Self nel mese di aprile.

BIO

Con la canzone “DIMMI POI CHI della quale è autore della musica e del testo, Andrea Lelli vince da solista per la categoria “CANTAUTORI” il Premio della Giuria Popolare a “RITMI GLOBALI EUROPEI ’99” con in giuria Red Canzian dei Pooh. Da questa esperienza esce un disco contenente i brani dei vincitori delle varie categorie: il pezzo passa anche su RADIO ITALIA e VIDEO ITALIA. Dopo questo successo Andrea apre il concerto di Ivana Spagna a Treviso dalla quale riceve i complimenti.

Nel 2007 partecipa da comparsa al film con Martina Stella e Daniele Liotti ”L’amore e la Guerra” andato in onda su Canale 5.

Dal 2008 inizia una collaborazione con Supermario (Mario Cagol) nella nuova veste di cantante/cabarettista in numerosi spettacoli teatrali, diventa anche autore dei jingle per la trasmissione radiofonica “IL RODODENTRO” condotta sempre dal sopracitato comico in onda su RADIO 2.

Nell’aprile 2015 partecipa ad un workshop sulla voce a Thiene c/o l’Associazione Culturale Yourban con la Masterclass di Paola Folli che ne apprezza le doti vocali definendole come un timbro caldo e pieno di armonici e ne apprezza anche il singolo “Noi Due” che anticiperà l’album di inediti in uscita nei prossimi mesi del quale è autore di musica e testi.

CONTATTI & SOCIAL


Sito Web http://www.andrealelli.com/

Etichetta discografica: ET- TEAM www.et-team.com

“EXODUS”: IL NUOVO SINGOLO-DENUNCIA DI LUCA LASTILLA

Un brano che sviscera il delicato e attualissimo tema dell’immigrazione e delle relative tragedie che ne conseguono.

Luca_Lastilla_Exodux_Cover_SMALL

Una canzone densa di significati, a tratti lirica a tratti rabbiosa, in cui l’autore svela inquietudini e speranze tradite. C’è tutto questo in Exodus, nuovo singolo di Luca Lastilla, un brano (scritto con il fratello Leonardo Lastilla) che affronta il tema forse più difficile e drammatico di oggi: quello dell’immigrazione. Un leitmotiv che fa anche riferimento ad un case-history in particolare: quello della morte del piccolo Aylan Kurdi, il bimbo siriano di 3 anni annegato in mare.

L’autore individua la fonte causale di questi drammi in un sistema a cui serve una consapevolezza nuova, ispirata non alle parole ma a valori concreti di solidarietà, ospitalità, rispetto per le altre culture. Un cambiamento espresso bene dalle parole di Exodus: «e quando scoppia il dolore, proteggilo, non puoi fermarti al colore».

Produzione affidata a PLINDO eLabel, a livello musicale viene confermato il sound che è ormai un marchio di fabbrica della band: inconfondibili atmosfere rock, giri di basso elettrico, batteria e su tutto la voce sicura e piena di Luca, sempre in primo piano con la stessa potenza di uno strumento musicale. Ma a fare la parte del leone nel brano Exodus, più ancora della voce e dell’accompagnamento, sono forse i concetti e le parole utilizzate per esprimerli. Parole ruvide, vive, taglienti, scelte con cura per raccontare la morte e la devastazione di interi popoli e per dar voce alle loro speranze e delusioni che li accompagnano durante il viaggio senza tuttavia perdersi in cliché e luoghi comuni a cui siamo abituati quando ascoltiamo un TG o leggiamo un giornale. Si tratta piuttosto di allusioni, che tuttavia diventano più forti e penetranti di qualsiasi spiegazione diretta.

BIO

Luca nasce a Firenze nel 1977. Artisticamente attivo dai primi anni ’90, muove i primi passi nel mondo musicale partecipando a manifestazioni come Festival Di Viareggio, Una Voce Per Sanremo, 50 Anni E Dintorni, Festival Di San Marino, classificandosi sempre nelle prime posizioni.

Grazie alla collaborazione artistica con  Stefano Paoletti (compositore), suo fratello Leonardo (poeta e autore),  e Mario Fabiani (produttore musicale), realizza alcuni brani interessanti con i quali ottiene importanti passaggi radiotelevisivi come ad esempio nella trasmissione radiofonica di successo di Radio 1 RAI, “DEMO”, raggiungendo la 3° posizione nella classifica decretata dai radioascoltatori, ed anche  European Music Festival, trasmissione televisiva del canale satellitare 863 diSKY, trasmesso in rotazione per circa 2 mesi consecutivi.

Nel 2004 partecipa alla selezione per il Festival di Sanremo, nel 2007 si classifica al primo posto nella sezione “Cantautori” nel 3° festival “Musica Senza Frontiere”. Partecipa al “Jpii Jammin’ Festival” manifestazione tributo a Giovanni Paolo II con il brano “L’INGANNO che lo porta al “Campanile Rock 2008”.

Nel Novembre del 2008 Luca inizia la promozione del suo nuovo Album “Quello che Sento”, e partecipa al Gran Galà Per Telethon.

Nell’estate del 2009 prende parte alla compilation “Rock 4 life” che raccoglie brani da autori emergenti in tutto il mondo, e che ha distribuzione su scala mondiale sia nei negozi che su i-Tunes.

A settembre comincia a lavorare al suo quinto album, la cui uscita è prevista per fine maggio 2010. L’album contiene fra i brani, anche la versione italiana del celeberrimo brano di Michael Bublè “Home”. Il titolo del brano, “A casa da te”, darà anche il titolo all’album stesso.

A fine anno esce una raccolta che racchiude i primi dieci anni di carriera di Luca, e che viene intitolata “3652 emozioni” e copre l’evoluzione artistica di Luca dai primi anni 90 fino ad oggi.

Il 21 maggio 2010 esce il suo quinto album “A casa da te” distribuito dai più importanti digital stores, da cui vengono estratti due singoli.

Il 15 maggio 2012 pubblica un nuovo album “Cercando”. Un album in cui l’autore si reinventa e investe tutto se stesso per riuscire a proporre, con nuovi mezzi e più convinzione, il messaggio di sempre: la sua musica, un pop d’autore, ricco di arrangiamenti rock, votati all’incisività. Così come i suoi testi che, anche se velati di una certa malinconia, contengono una grande forza espressiva. L’album riscuote grande successo che porterà l’artista ad esibirsi perfino a Mosca. Con il brano “La prima volta”vince un concorso su Radio 1 Rai e viene ospitato ed intervistato all’interno del programma “Citofonare Cuccarini” di Lorella Cuccarini.

Il 30 marzo del 2015 pubblica il singolo “L’Equazione di Dirac”, canzone che ha per protagonista l’amore. Nel 2016 è arrivato il momento di annunciare l’uscita del nuovo singolo Exodus.

CONTATTI & SOCIAL:

Sito: www.lucalastilla.com
Facebook: www.facebook.com/lucalastillaofficial

I-tunes: www.tunes.com/lucalastilla

Youtube: www.youtube.com/lucalastilla

Twitter: https://twitter.com/LLastilla

Soundcloud: https://soundcloud.com/lucalastilla

Google Place: https://plus.google.com/+LUCALASTILLA

“A BALLARE (E COME SI FA?)”: IL NUOVO SINGOLO DI MAURILIO

Un brano tipicamente estivo, divertente, giocoso che nasce grazie alla scommessa di due amici che hanno voglia di concedersi un po’ di spensieratezza. Questo è un regalo per un amico speciale: Carletto!

Carletto è un cucciolo di carlino. Da piccolo era stato destinato ad un triste destino perché nato purtroppo con dei gravi problemi che gli impedivano anche i più banali movimenti. Per una combinazione fortuita, Carletto viene affidato a Maurilio che se ne innamora e se ne prende cura, anche se poi le cure per Carletto però si sono rivelate molto costose. Per affetto e simpatia del cucciolo, i tanti amici di Maurilio si uniscono e, con il forte contributo della squadra di calcio del Bari, si riesce a raggiungere l’obiettivo della difficile operazione chirurgica in una clinica vicino Pistoia. Carletto con la sua grande voglia di vivere la supera brillantemente. Oggi si trova sulla copertina del primo singolo di Maurilio perché anche lui può finalmente andare “A Ballare”!

L’idea di questo brano nasce da una sincera voglia di divertirsi e di emozionarsi, dal vivere la gioia che si sprigiona quando si balla e dal volerla condividere. Nasce dal sapore della spensieratezza delle vacanze, dai meravigliosi giorni che si trascorrono in estate con gli amici, il mare, i falò e le chitarre in spiaggia. Gli amori che nascono, le complicità, gli scherzi e la passione. Un po’ di allegria e di sorrisi.

Il progetto mira a far ballare tutti perché andare “A ballare” è divertente, andare “A ballare” ha molti benefici per la salute, andare “A ballare” può illuminare le vite monotone delle persone, andare “A ballare” può dare beneficio alla salute emotiva, mentale e fisica in generale. “A Ballare” aiuta il cuore, fa perdere peso, aumenta l’energia, migliora la forza e la resistenza anche in amore, rende felici, elimina lo stress e la depressione, migliora la sicurezza e l’autostima, migliora la memoria e aumenta l’intelligenza! “A Ballare” fa stare bene.

La voce è quella di Maurilio Massari, la musica è stata composta da Raffaele Giovanni Nicolì e il testo scritto da Raffaele con Nicoló Accettura. Il brano è stato registrato presso l’Ifao.it Studio di Bari tra luglio e novembre 2015 e masterizzato allo Sterling Sound di New York nel dicembre 2015 da Tom Coyne.

BIO

Maurilio ha 32 anni e lavora nell’ambito della moda. Conosce Raffaele (produttore – http://www.raffaelenicoli.it) da tutta la vita, sono cresciuti insieme per via del lavoro dei genitori. Amici da sempre si sono trovati la scorsa estate a condividere insieme a Nicolò (videomaker) l’idea di una canzone spensierata e che mettesse allegria. Semplice e diretta. Il risultato è stato “A Ballare (e come si fa?)” il primo passo di questo gruppo di amici che ha come unico obiettivo quello di divertirsi e di far divertire.

Il cd è acquistabile su:

http://www.cdbaby.com/cd/maurilio – da subito

Tutti i digital store (iTunes, Spotify, Deezer… Ecc) a partire dal 28 marzo

CONTATTI & SOCIAL:

SITO WEB http://www.aballare.ithttp://www.maurilio.info

FACEBOOK https://www.facebook.com/maurilio.info

TWITTER https://twitter.com/MaurilioInfo

Produzione: Raffaele Giovanni Nicolì – Nicoló Accettura