Archive | September 2016

TATÈ NSONGAN “KONGOSSA” È IL PRIMO SINGOLO ESTRATTO DALL’ALBUM “DIKALO”

Un pezzo che abbraccia la world music anticipando lo stile poliedrico del nuovo album che lo contiene.

Kongossa” è il brano di Tatè Nsongan realizzato in collaborazione con il rapper Fankam che introduce l’album intitolato “Dikalo”.

 

Si tratta di un doppio CD che documenta l’incredibile varietà di stili dell’artista camerunese.

Diciotto brani inediti di world music fondono la tradizione musicale camerunese con gli strumenti della tradizione classica europea, ma anche con la new soul music. L’artista affronta con lo stesso rigore le canzoni pop, come le partiture contemporanee che esplorano le profondità tribali dell’Africa. Egli narra scene di vita al villaggio di origine, come incontri e fatiche nella realtà europea, condivide sentimenti di nostalgia e di gioia. Il risultato è un mix di lingue e stili, veramente originale ed avvolgente, coadiuvato da un team di musicisti ed arrangiatori variegato e di prim’ordine.

tate_nsongan_kongossa-jpg___th_320_0

BIO

Musicista, compositore, polistrumentista originario del Camerun, Tatè Nsongan impara a suonare già da bambino gli strumenti della tradizione africana.

Si stabilisce in Italia per effettuare alcune tournée con l’Ensamble Choreographique Les Genies Noirs de Douala, gruppo di musiche e danze rituali.

Dal 1991, percussionista e seconda voce del gruppo torinese Mau Mau, partecipa a tutte le tournée e alla registrazione dei numerosi dischi. Fondatore del gruppo musicale Kin Koba, nel 2000 pubblica per Le Edizioni Musicali de Il Manifesto il suo primo CD “Etnokult”, frutto della sua personale ricerca, che unisce tradizione e modernità.

Da tempo collabora con vari artisti di livello internazionale e con Istituzioni, Enti ed associazioni Italiane per rendere fruibile la sua cultura d’origine e per sensibilizzare all’intercultura. Nel 2003, visto il successo delle attività, fonda l’Associazione Kin Koba – Voci Lontane, che lo porterà ad incrementare i laboratori di musica, danza ed educazione all’intercultura nelle scuole, nei centri di aggregazione giovanile, nelle ludoteche comunali ed a partecipare a numerose manifestazioni cittadine. Nel 2005, in collaborazione con la Provincia di Torino, idea, musica e pubblica un libro con CD della fiaba musicale “La falsa nota di Nyambé”, in occasione della Giornata Mondiale del Migrante.

Nel 2006, pubblica, con il sostegno dell’IMAIE, il CD “Acqua in musica”, risultato di laboratori sul tema dell’acqua, effettuati in alcune scuole dell’infanzia di Torino. Dal 2007 collabora con Saba, con cui partecipano a numerosi festival e progetti. Dà un importante contributo al disco “Jidka” (World Music Network), sia in qualità di compositore, che di musicista.

Nel 2009, pubblica il CD del suo nuovo progetto musicale “TatèNsonganTrio”. Nel 2011, realizza il progetto Sinfonia Migrante con il suo quartetto, l’Orchestra Stradivari-Monteverdi di Cremona e il Coro di voci femminili della Facoltà di Musicologia di Pavia. Dal 2012, collabora con l’artista Nigeriana Sonia Aimy con tourné (in Canada e Italia). Nel 2014, crea la colonna sonora dello spettacolo teatrale “Rajo”: è in scena, insieme all’attrice e ideatrice Suad Omar, regia di Gabriella Bordin.

Contatti e social

SITO: http://www.tatensongan.com 

YOUTUBE: http://www.youtube.com/tatensongan

FACEBOOK: https://www.facebook.com/Tat%C3%A8-Nsongan-368929953237447/?fref=ts

Advertisements

ORZOROCK MUSIC E L’ASSOCIAZIONE CULTURALE “CALICE LIGURE CITTÀ DELLA MUSICA” PRESENTANO LA PRIMA RACCOLTA MUSICALE DEDICATA ALLA CITTÀ DI CALICE LIGURE (SV)

Il ritratto di una realtà musicale legata ad uno specifico territorio del Savonese esce oggi 2 settembre in versione fisica e digitale.

La compilation “La città della musica” nasce dall’esigenza artistica, da parte di Orzorock Music e dell’Associazione Culturale “Calice Ligure Città della Musica”, di disegnare un contesto musicale che affondi le proprie radici a livello strettamente territoriale; una formula già sperimentata con successo dall’etichetta piacentina con “Sulfurea”, compilation dedicata a band operanti ad Acqui Terme (AL).

Calice Ligure è un piccolo borgo del primo entroterra ligure, famoso nell’arte contemporanea per la sua frequentazione, già alla fine degli anni ’70, di artisti provenienti da tutto il mondo.

La vivacità culturale di questo piccolo centro non è testimoniata solo in campo artistico ma anche in quello musicale, visto il numero di musicisti che vi risiedono e che da qualche anno hanno dato vita ad un’associazione che si propone di diffondere e promuovere la cultura musicale, con particolare attenzione alle realtà emergenti, valorizzando i giovani talenti e proponendo una pluralità di generi, dalla musica classica al rock.

In particolare quest’anno giunge alla terza edizione il “Calice Music Festival” che vedrà tra gli altri la prestigiosa esibizione dei “Rezophonic”, con la partecipazione dei Lacuna Coil, Roy Paci e molti protagonisti del rock italiano. Proprio per questa occasione è stata pensata l’uscita e la presentazione di questa compilation, che ha la prestigiosa produzione artistica del calicese Marco Barusso, noto per aver seguito, fra gli altri, anche le ultime fatiche dei Pooh.

Il CD contiene 8 brani che vanno dalla musica classica (con la chitarra classica di Riccardo Pampararo), al rock in inglese dei Brain Less, al rock-wave dei Subbuglio! e allo stoner-rock dei Supasonic Fuzz. Una playlist molto eterogenea ma con in comune il legame con una piccola realtà geografica straordinariamente ricca dal punto di vista culturale.

Contatti e social

Facebook Calice Music Festival https://www.facebook.com/calicemusicfestival/?fref=ts

Facebook Orzorock Music

https://www.facebook.com/orzorockmusic/?fref=ts

Sito OrzoRock Music

www.orzorockmusic.it