Archive | April 2018

ANDREA GIOE’: “NEL BENE E NEL MALE” è il nuovo singolo radiofonico del cantautore palermitano

Un mix esplosivo di rock e pop che invita l’ascoltatore a non prendere la vita troppo sul serio ed ad andare avanti sempre e comunque.

Forti influenze che rimandano al rocker Francese Johnny Hallyday ed ai pilastri del rock italiano Litfiba, Ligabue, Vasco Rossi e Afterhours, forgiano il nuovo pezzo di Andrea Giorè.

Il brano è stato arrangiato ed inciso presso la AEKO Recording (Palermo) di Gioacchino Gigi Paladino e Giuseppe Schillaci.

Marco Bianchetti, storico paroliere di Gioè (nel 2009 con “In concerto” e “Balla amore”), è invece il produttore.

“Nel bene e nel male” sarà disponibile dal tredici Aprile in tutti i digital store ed è il singolo apripista di un nuovo album composto da tredici inediti la cui uscita è prevista per dicembre 2018.

 

ETICHETTA: Pirames International s.r.l.

Radio date: 30 marzo 2018

 

BIO

Andrea Gioè, cantautore palermitano. Scrive canzoni dal 1999. Dal 2003 da autodidatta suona la chitarra e dal 2011 suona anche l’ukulele.

Le sue radici musicali provengono da Claudio Baglioni, Moses, Litfiba, Umberto Maria Giardini (ex Moltheni), Ligabue, Simona Molinari, Mark Knopfler, Johnny Hallyday, Iz’Kamakawiwo’ole e Fabrizio Moro.

Nel 2004 studia canto con Tosca, Fabiana Rosciglione, Maria Grazia Fontana e Gabriella Scalise presso Cinecittà Campus.

Nel 2007 con “Stringerti di più” partecipa al Festival di Castrocaro.

Il 13 giugno 2009 pubblica il suo 1°album “A testa alta!” (Distribuzione digitale Pirames International s.r.l. Il 18 Ottobre 2010, per la prima volta Andrea Gioè entra nell’importante classifica di Youtube “#92 – I più visti (in assoluto) – Partner”. Il 24 Marzo 2011 L’EP “La mia unica follia”è tra gli album consigliati da Mondadorie si mantiene al 10°posto degli album più venduti per più di un mese. Il 4 Gennaio 2012 – Il canale ufficiale Youtube di Andrea Gioè supera le 100000 visualizzazioni. Amore, vita, religione ed attualità sono alcuni dei temi che raccontano, il secondo lavoro discografico di Andrea Gioè, “Tempo al tempo”(2012) distribuzione digitale Pirames International s.r.l. che entra a fare parte della prestigiosa cerchia degli “Album più scaricati di TV Sorrisi e Canzoni Music Shop”piazzandosi al 14°Posto in classifica.

Il 16 Giugno 2013 esce “Andrea Gioè & Friends – Istinto Paterno”,un triplo disco che racchiude nuove canzoni come “Chi eri tu?”, “Pianeta unico” e “Ma perché”, mescolate ad inedite registrazioni live come “Istinto paterno”, “La realtà …” e “Yara & Sara”. Dal 16 al 19 Ottobre 2014 Andrea per la prima volta partecipa alla prestigiosa Accademia di “Area Sanremo“. Il 12 Novembre 2014 presso il Palafiori di Sanremo, Andrea esegue per la prima volta “Ritrovarsi o Retroversi” davanti l’attenta giuria di Area Sanremo composta da Roby Facchinetti, Giusy Ferreri e Dargen D’Amico.

“Ritrovarsi o Retroversi” è anche il quinto lavoro discografico di un Andrea Gioè molto introspettivo, duro e diretto.

Il 24 Dicembre 2015 esce Senza te (canzone presentata a Sanremo Giovani 2016)

L’11 Novembre 2016 esce il “BEST OF Andrea Gioè”. Il 30 Ottobre 2017 col brano “Premura” ha partecipato alle selezioni di Sanremo Giovani 2018. L’11 Gennaio 2018 – Con i brani “Papà” e “Premura” ha partecipato alle selezioni di Musicultura 2018. Adesso sta lavorando in studio per finalizzare il suo nuovo album.

Contatti e social

Sito:www.andreagioe.it

Facebook:http://www.facebook.com/andreagioewww.facebook.com/AndreaGioeCantautorePalermoLourdes/

Youtube:www.youtube.com/user/andreagioe?feature=mhee

Instagram:www.instagram.com/andrea.gioe/

Twitter: twitter.com/andreagioe?lang=it

Google+:plus.google.com/u/0/+AndreaGio%C3%A8

Shazam:www.shazam.com/it/artist/40575638/andrea-gioe%CC%80

Spotify:open.spotify.com/artist/6k9yMJV47Kg01heORpVVKt?si=K3FI8FCcT0-hMKsDqzdEAA

iTunes:itunes.apple.com/it/artist/andrea-gio%C3%A8/321433130

 

Advertisements

SISMICA “SOMOS AMANTES” è il nuovo singolo del duo di fratelli padovani dall’animo latino

Il pezzo che si veste di un reggaetton contaminato d’etnico, anticipa il quarto album di prossima uscita dei due artisti che si preparano far divertire e ballare tutta l’Italia e non solo.

Somos Amantes” è un brano che sta già riscuotendo grande interesse in Spagna, Francia e Germania con licenze discografiche molto importanti in questi paesi. Una canzone accattivante dove il reggaetton moderno si fonde alla sonorità etnica del flauto pan peruviano, una melodia che entra nella testa con grande facilità. Un testo sensuale, romantico ma allo stesso tempo irruente e incisivo, facile da cantare e ballare. Valore aggiunto alla traccia, il mastering di Luca Pretolesi al DMI Studio di Las Vegas.

Un progetto nato nel 2003 dai fratelli Andrea e Davide Violati Tescari in arte Sismica che hanno sempre legato il loro amore per la musica latina al mondo del live esibendosi in più di 1600 concerti in Italia, Spagna, Austria, Francia, Croazia, Grecia e Turchia.

Compositori: Andrea Violati Tescari, Davide Violati Tescari

Autori: Andrea Violati Tescari, Davide Violati Tescari

Etichetta: Sunshine Records, A trademark of Edinet S.r.l. Publishing Group

BIO

Andrea e Davide Violati Tescariin arte Sismica, fratelli padovani di 27 e 25 anni, cantanti, musicisti, autori e produttori con all’attivo tre album e numerosi singoli. Una grande attività live di 160 date all’ anno, un tour tuttora in corso che li vede protagonisti con il loro show nelle piazze e nei club Italiani ed Europei. Hanno collaborato con numerosi dj e produttori di fama internazionale, tra questi Ottorino Menardi in Arte “Ottomix” (Produttore del progetto Black machine – How Gee) con il quale hanno lavorato al loro ultimo disco “Alma Latina”. Tra le più importanti pubblicazioni dei Sismica quella del brano INEDITO del Maestro UMBERTO BINDI “Il Treno nella Notte” canzone assegnata loro nel 2010 dalla Fondazione Bindi stessa. È uscito ora “Somos Amantes”il nuovo singolo che sta già riscuotendo grande interesse all’estero in Spagna, Francia e Germania con importanti licenze Discografiche in questi paesi. Il brano anticipa l’uscita del loro quarto albumprevista per giugno 2018.

Contatti e social

WEBSITE:www.sismica.net

FACEBOOKwww.facebook.com/sismicaofficial

INSTAGRAM:www.instagram.com/sismica_andrea_e_davide/

CANALE YOUTUBE: www.youtube.com/user/SismicaRock/featured?view_as=subscriber

 

CANTON: “ANCORA ESTATE” è il singolo che consacra il ritorno sulle scene della band elettropop diventata celebre negli Anni ‘80

Un tocco glamorous, tonnellate di atmosfere british pop, riff di chitarre ben mescolate a un’elettronica avvolgente, sono il marchio di fabbrica del gruppo cult che lancia il brano d’apertura dell’album “1/3 (Uno su tre)”.

«“Non c’è inverno, non c’è freddo, non c’è grigiore se ci sei tu. L’amore è un’estate interiore che ci riempie di luce e di vita, e che sconfigge la solitudine e qualsiasi malinconia». Canton

“Ancora estate” è un brano elettropopche dalle radici anni ‘80 si evolve in sonoritàdei giorni nostri. Energia elettronica, le immancabili pennellate “umane” di chitarra sempre presenti nei loro brani e un ritornello molto canticchiabile ne fanno un degno apripista del progetto discografico “1/3 (Uno su tre)” di prossima uscita.

La musica dei Canton di oggi è la musica di Canton nel 2018.Non ci piace il revival né la nostalgia, non ci piace dire “Quelli erano bei tempi”, preferiamo continuare a evolverci e portare ai nostri tempi il nostro stile di sempre: l’elettronica rimane la grande nostra passione, ma oggi c’è molto piu spazio per le ballate e per esperimenti e sconfinamenti più ampi in atmosfere rock o funky”. Canton

Etichetta:CUORINFIAMME

Radio date: 9 marzo 2018

BIO

I Canton diventano famosi con la hit “Sonnambulismo” (Sanremo ’84), scritta da Enrico Ruggeri,poi arrangiata e trasformata dai tre ragazzi – Marcello Semeraro, Francesco Marchetti e Stefano Valdo– in un pop rock iper elettronico: sequencers, sintetizzatori e ciuffi biondi come si usava negli anni ‘80. Ma, ciuffi biondi e borchie glitterate a parte, erano soprattutto i contenuti – di rottura per il mercato italiano – il punto di innovazione rispetto a farli amare dal pubblico.

La particolarità del progetto CANTON è stata proprio quella di essere stati uno dei rari esempi in cui il pop italianoè apparso in grado di confrontarsi a testa alta con la scena inglese e americana.
Dopo “Sonnambulismo” arriva “Please don’t stay”,scritta e prodotta dai Canton stessi, che li ha portati a vincere “Azzurro”e a partecipare al Festivalbar ’85. “Please don’t Stay” fu pubblicata in tutta Europa, Inghilterra inclusa, cosa rarissima allora.

Gli ingredienti erano perfetti insomma per una scalata – peraltro già ben avviata – verso le vette del filone pop new waveeuropeo.

Fu grazie a “Please don’t Stay”, infatti, che i CANTON conobbero Pete Waterman,di Stock Aitken and Waterman, produttore di Dead or Alive, Bananarama, Rick Astley, Donna Summer, Kylie Minugue, Elton John e moltissimi altri. Con lui incisero “Stay With Me”,singolo che presentarono a Canzoni sotto l’Albero ‘86 all’arena di Verona e che l’Ariston riuscì a dare in licenza per distribuzione europea e nord americana alla CBS international (ora Sony Music). È il 1986: mentre erano in piena registrazione, la loro casa discografica chiude le produzioni, lasciando però i ragazzi legati ad un contratto discografico che non permetteva al gruppo di muoversi autonomamente. Tre anni di inattività forzata creano troppe frustrazioni e tensioni e portano il gruppo a sciogliersi.

Francesco si dedica in questo periodo all’attività di produttore discografico dance e techno (sua la produzione di Regina), scegliendo così di restare dietro le quinte, come fa anche oggi per questo nuovo progetto dei CANTON.

Marci incide il suo album solista “Rocker”, con brani scritti in parte ancora con Francesco e prodotti insieme ad Alberto Masella, bassista (ora nell’attuale line up dei CANTON, insieme a Mauro Iseppi alla batteria), album uscito come Marci Semeraro & MMS Band. Stefano emigra negli USA, poi in Canada, dove ha continuato a lavorare come musicista.

Oggi, la musica dei CANTON è tornata, ma sia chiaro: non è un’operazione nostalgia o un remake.

In questi anni è sempre rimasta sul mercato, anzi sembra essere diventato quasi una traccia di culto. La sua riedizione nel 2010, come pure le recenti uscite sul palco, ha ristabilito il contatto fra i CANTON e il pubblico che non li aveva scordati, divenendo la spinta definitiva a pubblicare i pezzi nuovi che avevano composto per pura passione in questi anni.

La risposta delle radio, le tante interviste hanno confermato l’affetto dei media e degli ascoltatori nei confronti di questo progetto.

Da allora il singolo è passato ad essere un album, “Ci saremo” dal quale hanno estratto ben 6 singoli con i rispettivi video, “Senza me”, “Canzone nuova”, “Parte del cuore”, “Respiro”,“+ Sexy”, “Se ci sarai”, tutti entrati in classifica indie dove sono rimasti per 6/9 settimane, hanno fatto oltre 60 interviste radio, mentre i videoclip hanno avuto oltre 1.600.000 visualizzazioni Youtube. E non si trattava di togliersi uno sfizio perchéora i Canton sono qui di nuovo con un nuovo progetto, con altra musica.

1/3 (Uno su tre)” è il nuovo progetto musicale dei Canton per il 2018.Un album “in divenire” che prevede la pubblicazione di molti singoli, appunto un singolo ogni tre mesi circa, che andranno poi a costruire l’album completo, seguendo liberamente gli stimoli creativi e le ispirazioni che cdi si presenteranno durante la sua realizzazione, senza uno schema necessariamente preordinato.

Contatti

Sito Webwww.canton-music.com

FacebookFacebook.com/officialcanton

Canale YouTube www.youtube.com/cantonofficial

Instagramcanton_official

E-mailinfo.canton@gmail.com

 

INSCHEMICAL: “INSCHEMICAL” è l’album d’esordio della band calabrese uscito il 30 marzo

Un viaggio con bussola all’interno di un labirinto i cui spazi sono riempiti da macro e micro vicende sociali (mafia, pedofilia, rivalsa emotiva solo alcuni dei temi affrontati), che traghetterà l’ascoltatore verso una via d’uscita emozionale complessa ma appagante.

L’album “Inschemical” è il primo lavoro – composto da otto brani – della omonima band alternative rock. Si tratta di un percorso ambientato in locazioni melodiche che partono dalle sonorità distorte della prima parte del disco fino a risolversi nel sound dolce coadiuvato dagli archi dell’ultimo brano.

«Il Progetto Inschemical nasce nel 2012 con l’intento di creare melodie in chiave rocka supporto di tematiche sociali di vario genere, dalle esperienze personali a quanto di spiacevole ogni giorno vediamo. Non ci definiamo compositori, e forse non lo faremo mai. Ci piace l’idea di sentirci semplici “ideatori di melodie” da associare a sonorità in continua ricerca».Inschemical

Perché Inschemical:

«Il nome Inschemical è il risultato di tre parole: Insano-Schema-Calabria. Insano è tutto ciò che ci circonda, tutto ciò che vediamo; lo Schema è il risultato dell’insieme delle idee musicali che ci accomunano; la Calabria è la nostra regione di appartenenza. Una terra bella, amara e dolce che amiamo e detestiamo».Inschemical

TRACK BY TRACK

Affine al mio tempoè un’analisi sul rapporto fra scorrere del tempo ed eventi, e su come esso influisce sulla maturità e le scelte della persona.

La Spirale senza fine è una riflessione, spesso in forma metaforica, sui punti di vista della guerra.

Un nuovo inizio è il primosingolo estratto. Il leit-motivsi sofferma sulla problematica dei padri single impossibilitati a prendersi cura dei propri figli.

Allegoria di un giorno esprime il senso di rabbia causato dagli eventi negativi di ogni giorno, rabbia che possiamo però trasformare in miele quando ci affidiamo alla positività.

Buioè un grido di dissenso verso tutto ciò che ci circonda. La necessità di riappropriarci della nostra umanità.

La favola sbagliataè il racconto, in prima persona, di una vittima di pedofilia.

Controinformazioneè un brano scritto e dedicato a Giuseppe Impastato, vittima della mafia.

La Ricerca è un brano che raccoglie riflessioni in merito a ciò che realmente è la ricerca della felicità personale.

Collaborazioni artistiche: Martino Ciano (Chitarre ritmiche) – (testi tracce 4 e 5) – Arcangelo Michele Caso (Violino, viola e violoncello traccia 8)

Produttori: Enzo Russo (Spiral69 – Benzina)

Arrangiatori: Inschemical – Enzo Russo

Studi di registrazione: B STUDIO (Napoli) di Enzo Russo – TP STUDIO (Napoli) per le batterie registrate da Enzo Russo

Pubblicazione album: marzo 2018

Etichetta: “B MUSIC RECORDS”

BIO

Inschemical è il nuovo progetto alternative rockvoluto da Enea Bruno-chitarra e voce, Vincenzo Mastrelia, basso, Giovanni Benvenuto, batteria.

La band nasce nel novembre 2012. Le maggiori influenze derivano dai gruppi storici del panorama italiano quali Timoria, Litfiba, Teatro degli orrori, Linea 77. I testi trattano tematiche sociali. I componenti della band non appartengono a movimenti o partiti politici, ma preferiscono l’esperienza al sentito dire.

Inschemical è il risultato di un lungo periodo di riflessione. La band nasce dalle ceneri degli Edenforce, gruppo progressive metal nato nel 2006 e con due album all’attivo: In the emptiness of my dreams e Nemesi eterna.

La svolta arriva nel febbraio 2012:Enea Bruno diventa il nuovo cantante degli Edenforce. Inaspettatamente la band inizia a battere altri territori musicali. L’heavy metal viene sostituito dall’hard rock, dalla psichedelia e dalla sperimentazione e la nuova formazione compone in pochi mesi quattro pezzi: Politically correct, D’oro benedetto, Allegoria di un giorno e I*famia, ma solo “Allegoria Di Un Giorno” entrerà a far parte della track list dell’Album di esordio della Band. Gli anni 2014 e 2015 rappresentano un periodo di transizione che ha influenzato la composizione artistica della band verso venature pop/rock come il singolo di lancio “Un Nuovo Inizio”.

Contatti e social

Facebookwww.facebook.com/InschemicalOfficialPage

Instagramhttp://www.instagram.com/inschemicalofficial/

 

NICO FLASHER & MR.MALA: ICE RAID è il quarto capitolo estratto dalla saga “RAID” del duo di rapper centesi

Il video diretto da Nico The Raw, avrà come protagonista il balletto provocante fra i due artisti.

Dopo “Blue”, “Orange” e “Silver” – i primi tre singoli estrapolati dal progetto “RAID”- “Ice”non rappresenta un colore bensì un elemento ovvero il ghiaccio, che è anche sinonimo di freschezza a livello di stile nel vestire e struttura del brano.

Il pezzo riflette a pieno l’intento classico dell’intera saga (andare contro le strutture classiche dei pezzi), intento che si esprime concretamente nell’uso di un drop stile deep houseche si fonde alla trap.

«Questa scelta è stata effettuata dai due artisti come provocazione alle classiche canzoni che si sentono di solito ed è in perfetta sintonia con gli ideali che stanno sperimentando con le uscite di tutti i video della saga». NICO FLASHER

Molto atteso è il videoclip del singolo che porterà in scena un divertente ed ironico balletto fraNICO FLASHER &MR.MALA,proprio per rendere metaforicamente il mettersi in ridicolo scimmiottando le classiche scene proprie dei video trap.

Etichetta: SLOMO FACTORY

BIO

Rapper classe 1994 della provincia di Ferrara, Nico Flasher, non ancora ventenne, muove i suoi primi passi nella scena locale con il nome di Nico Flash. Nel 2013 si è già distinto per il suo flow ed entra in contatto con Sfera Ebbasta, con cui incide Boom, brano presente nella compilation Hit Mania. La collaborazione tra i due si rinnova poco dopo con Ice Cream, traccia di Emergenza mixtape, primo progetto solista di Sfera Ebbasta. Passano pochi mesi e Nico pubblica un brano per l’etichetta di Piotta, La Grande Onda, in Go Mixtape. Dopo queste collaborazioni e i primi palchi, nel 2014 firma per Mondo Records, etichetta di Mondo Marcio. Così, a inizio 2015, pubblica il suo primo lavoro solista, Young Nico Mixtape, in cui figura, tra gli altri, Sfera Ebbasta e, subito dopo, a parte,Pagella d’oro, singolo prodotto da Mondo Marcio con i featuring di Lazza e Shine. Nel 2016 firma una strofa di Qua per restare, brano contenuto nel disco La freschezza del marcio(Universal Music / Mondo Records) di Mondo Marcio.

Nel 2017 lascia Mondo Records e continua a collaborare con altri esponenti della nuova scuola, come Plant, con cui realizza la tracciaNewavein cui figurano anche Boro Boro, Bangerz e Fly:il video supera le 120.000 visualizzazioni in poco più di un mese. In questo periodo il rapper cambia nome in Nico Flasher e si chiude in studio per lavorare con un producer con cui trova un grande feeling artistico, il suo concittadino Mr.Mala. Da questo connubio nasce un nuovo progetto, Raid,in cui i due decidono di pubblicare a cadenza regolare un pezzo, associato di volta in volta a un colore diverso, in vista di un EP. Nei video dei primi due pezzi, Blue raid e Orange raid, Nico mette in risalto la mano nera, suo amuleto e simbolo rappresentato da un guanto indossato per ricordarsi sempre che, per raggiungere i propri obbiettivi, bisogna sporcarsi le mani, lavorare sodo come fa la gente dell’ambiente da cui proviene e in cui è cresciuto.

Contatti e social

Nico Flasher: FacebookInstagram

Mr.Mala:FacebookInstagram

 

VIVIANA CASSANELLI: “VORREI” è il nuovo singolo della giovanissima cantautrice pugliese

Un pop fresco e dinamico sorregge un messaggio che spazia dal concetto di desiderio a quello di paura ponendosi come incentivo a non lasciarsi mai abbattere da quegli ostacoli che possono frenare gli obiettivi che ci si prefissa.

Il nuovo brano della cantautrice Viviana Cassanelli è “Vorrei”, pezzo dal ritmo ballabile avvolgente. Il ritornello è tutto giocato sull’ironia che si può fare di una ipotetica “lista dei desideri”:

«Poiché il più delle volte ciascuno di noi ha dei desideri nascosti che ha paura di esternare in quanto potrebbero essere giudicati o essere visti come “matti, pazzi e tristi”. Il messaggio vuole essere quasi universale, è un invito a non aver paura di dar forma a tutti i nostri “Vorrei” che siano essi nuovi o remoti, possibili o impossibili. La voglia di fare e di perseguire un obiettivo nell’esistenza di ciascuno è proprio la forza motrice di tutto e, nel caso musicale, è stata proprio la forza che ha dato vita a questo brano». Viviana Cassanelli

Positività e voglia di riscatto sono il filo conduttore che lega i brani dell’artista, il cui modo di fare musica è strettamente collegato alla sfera emotiva.

La scelta è quella di affrontare tematiche di spessore, difficili o problematiche sia a livello individuale sia a livello generazionale, senza però cadere nel drammatico sul piano melodico come quello concettuale.

Etichetta: MOOV

Radio date: 30 marzo 2018

BIO

Viviana Cassanelli nasce a Trani, il 16 Luglio del 1996 e vive a Bisceglie (BT). Primogenita di due figli, all’età di cinque anni partecipa alla 44esima edizione dello Zecchino D’Oro con la canzone “Goccia dopo goccia”, arrivando semifinalista. Dall’età di sei anni fino ai quindici studia danza classica e moderna, raggiungendo i livelli di Intermediate con i metodi ISTD e Royal Academy of Dance. All’età di sette anni comincia privatamente gli studi in pianoforte, e sette anni dopo viene ammessa al Conservatorio di Musica N.Piccinni di Bari. Durante il secondo anno del liceo comincia a studiare canto presso l’Accademia Orfeo di Bisceglie e prende parte al Video Festival Live nello stesso anno, arrivando finalista con il brano inedito “Solo come tu sai fare”.

Con la passione per il pianoforte nasce anche la passione per il cantautorato, e Viviana comincia a scrivere i suoi brani solo un anno dopo aver cominciato lo studio canoro e nel corso degli anni con i suoi inediti partecipa ad importanti concorsi regionali e nazionali. Dall’estate del 2012 si esibisce in molti live con il gruppo vocale The Fabulous, concorrenti di X-Factor dello stesso anno; nell’ottobre 2016 viene pubblicato il videoclip dell’inedito “Pioggia su di te”. Pochi mesi dopo conclude il suo percorso pre-accademico presso il Conservatorio. Il 24 agosto del 2017 sono stati pubblicati i due singoli “Straniera” e “Conta ciò che resta” su tutte le principali piattaforme digitali. Oggi, con un progetto di brani inediti all’attivo, Viviana frequenta l’ultimo anno dell’università.

Contatti e social

Facebook www.facebook.com/viviana.cassanelli.page/

Instagram viviana996

 

EDOARDO PASTEUR: HEY HEY YOU (THE WARRIORS) è il nuovo singolo estratto dall’album “DANGEROUS MAN”

Una finestra sulle suggestioni e sulla magia della giungla d’asfalto metropolitana.

Hey hey you (The Warriors)” è un pezzo “dylaniano”, ispirato al cult movie “I guerrieri della notte” di Walter Hill, la storia della favolosa fuga di una gang giovanile in una New York notturna.

Dangerous man” è la raccolta di tredici pezzi scritti e cantati dal songwriter Edoardo Pasteur, col supporto di una band di validissimi musicisti (Luca Borriello, Giacomo Caliolo, Toni Colucci, Pino Di Stadio, Stefano Molinari, e Marco Biggi nel mixaggio e mastering), che sono riusciti a catturare le atmosfere suggestive evocate dall’autore. Lampanti appaiono le sonorità con netti riferimenti alla musica rock americana: dalla poesia in musica che spazia da Bruce Springsteen a Bob Dylan, fino ad arrivare al rock più strong di Robbie Robertson e alla classe di Leonard Cohen.

I testi – in inglese – strutturano tante piccole sceneggiature musicate. È chiara infatti l’influenza che sull’autore hanno avuto la letteratura americana e il grande cinema, con omaggi a cult movies come Big Fish di Tim Burton e al mitico The Warriors di Walter Hill, e ad autori come Cormac McCarthy, T.E. Lawrence, e Salinger. Accanto all’ascendente strettamente culturale non di seconda importanza appare lo sguardo all’attualità contemporanea.

DICONO DI LUI

Un cofanetto di inediti che vestono benissimo lo spazio aperto di una lunga strada che ogni tanto sogno di attraversare. Lascia riposare le parole e poi le srotola nel cortile della sua vita”. IL SALOTTO DI MALCOM – RADIO TWEET ITALIA

Per cuori selvaggi e ascoltatori di crooner solitari.Giandomenico Morabito – MUSICA INTORNO

Autoproduzione

Pubblicazione album: 10 luglio 2017

BIO

Edoardo Dado Pasteur, songwriter genovese, fino a pochi anni applicava il suo entusiasmo e la sua creatività allo sport; correva le maratone grazie alle quali ha attraversato il mondo, intervallando le proprie settimane con duri allenamenti. Lasciate le scene agonistiche, si è trovato con una quantità di tempo libero fino ad allora impensata, e si è chiesto come impiegarlo. Un rapido esame delle cose che avrebbe voluto fare, e che aveva sempre rimandato. Ha pensato allora di mettere a frutto la sua vecchia passione per la scrittura (ha anche avuto l’onore della pubblicazione di un suo racconto per Canneto Editore) che ha dato origine a una produzione musicale sorprendente, grazie al supporto di una serie di musicisti di grande livello, da lui riuniti in un progetto chiamato Rolling Dice. La sua musica, di stampo americano, è ispirata dai grandi di quella tradizione: Springsteen, Bob Dylan, Robbie Robertson, e all’amore per la letteratura e per le suggestioni del cinema.

Contatti e social

Pagina Facebook www.facebook.com/Edoardo-Pasteur-Rolling-Dice-1129621510428526/