Archive by Author | Promo Video CS

SAMUELE CAVALLO: “IN VACANZA” è il nuovo singolo del cantante, ballerino e attore pugliese

Il pezzo pop con influenze swing, scritto da Luis Berra e prodotto da Stefano Barzan, racconta in musica il lato positivo della vita.

In vacanza” è il brano fresco e spensierato che si prepara a diventare la hit della prossima estate:

«Suono e canto quello che mi fa stare bene. Per lo più me la canto e me la ballo. Amo l’ironia e penso che il soul, il funk e lo swing si possano amalgamare bene con essa. Ho trovato nella Tranquilo la complice perfetta, che, oltre a conoscere qualsiasi sfumatura che offre la musica, conosce benissimo il convenzionale e l’anticonvenzionale e sa farli stare bene insieme, ragione per cui sono nati brani come LUPO ALBERTO e BLACK OUT. Ho ascoltato IN VACANZA in un freddo pomeriggio milanese, in studio. Ho provato un senso di leggerezza, ho dimenticato per 2 minuti e mezzo tutti i problemi della vita. Quando Stefano Barzan me l’ha proposta ho risposto subito di si e in poche ore le ho dato un vestito, il mio vestito.

Luis Berra ha fatto poker sul tavolo della mia testa. Quello swing e quelle parole mi hanno convinto subito che IN VACANZA potesse essere parte di un progetto ambiziosamente scanzonato come il mio. Ciò che l’ha fatta diventare una punta di diamante è stato il lavoro di Stefano, che l’ha resa una “hit”, qualcosa di originale.

Questa canzone è quell’attimo di pausa dalla frenesia quotidiana dove si mandano a quel paese tutti gli affanni e si desidera ciò che di bello ci passa per la testa, con classe: perché no? Un bel mojito, una donna e un mare blu, una VACANZA! Di sicuro luoghi comuni, ma oggetti del desiderio quando non puoi averli…e allora te la canti…e con quel groove che ti fa innamorare in ogni dove, tutto ciò che ti sta intorno ti sorride». Samuele Cavallo

Luis Berra, autore del pezzo, inoltre racconta:

«Ho scritto “In Vacanza” sette estati fa quando lavoravo come pianista in un hotel vicino ad Alghero. In realtà nonè una canzone sugli amori estivi sotto l’ombrellone, come potrebbe apparire. Certamente non posso dire che le spiagge e il mare blu della Sardegna non mi abbiano ispirato ma in realtà è una canzone che parla della capacitàdi immaginare, di sognare, di sdrammatizzare con ironia e vedere sempre il positivo anche nelle situazioni difficili. Certamente, lo si capisce solo nell’ultima strofa… ma non aggiungo altro per non togliere la sorpresa a chi ancora non l’ha ascoltata. Sono sempre stato affascinato dall’effetto catartico che possono avere le canzoni… le canzoni “scanzonate”, cantate per dimenticare i problemi, per sentirsi meglio, per sentirsi vivi».

Luis Barra

ETICHETTA: TRANQUILO

Radio date: 27 aprile 2018

BIO

È nato a Fasano l’11 gennaio 1988. Cantante, cantautore, attore, ballerino. Esordisce nel 2005 con il film La terra(regia di Sergio Rubini; ruolo: Francesco).

2008:Poveri ma bellimusical (regia: Massimo Ranieri).

2009: corpo di ballo per la fiction Tutti pazzi per amore 2”.

2010:è nel cast di Aladin il musicaldi Stefano dOrazio (musiche dei Pooh; regia Fabrizio Angelini).

2011/2012 è nel cast del musical Priscilla La Regina del Desertoprodotto da MGM On Stage.

2012/2013: interpreta il ruolo di Gusnel musical La Febbre del Sabato Seraper Stage Entertainment, (regia di Carline Brower e Chiara Noschese).

2013/2014: è nel cast di “Ghost”il musical (regia di Stefano Genovese).

2014/2015: è nel cast di “Best Of Musical”(regia di Chiara Noschese).

2015 è co-testimonial negli spot TV Grissinbon e Girella Motta; 2015: interpreta il ruolo di Sam (co-protagonista) nel musical “The Blues Legend”(regia di Chiara Noschese).

2015: è “Romeo”nel musical “Newsies”(regia: Federico Bellone); 2016: è coprotagonista nello spot X-factor (Settembre 2016); 2016/2017 interpreta Joey” e “Tony Manero” ne “la Febbre del Sabato Sera(regia: Claudio Insegno).

2017 corpo di ballo di Fratelli di Crozzasu La 9.

2017: pubblica il suo nuovo inedito Lupo Alberto(prodotto da Alex Procacci e Stefano Barzan per l’etichetta Tranquilo Edizioni e Produzioni Musicali).

2017: interpreta il ruolo di Action in West Side Story per il Teatro Carlo Felice di Genova (regia: Federico Bellone; direzione musicale: Weine Marshall).

2017: è nel cast del musical The Bodyguard in scena nel mese di Novembre al Teatro Sistina di Roma (regia: Federico Bellone; Coreografie: Bill Goodson); il 28 Novembre pubblica il suo nuovo inedito Black Out, scritto dal cantautore Marco Massa e prodotto da Stefano Barzan (Tranquilo Edizioni e Produzioni Musicali).

2018: interpreta il ruolo di Billy nel musical “Dirty Dancing” (regia di Federico Bellone.

Contatti e social

Instagram: samuele.cavallo

Facebook: Sam-samuele cavallo Page

Canale Youtube www.youtube.com/channel/UCOTbdn9IX5nj7kkK4KKDYcw

 

Advertisements

AMELIE: “DENTRO UNA STANZA” è il singolo che segna il ritorno a 3 anni dall’ultimo disco della cantautrice milanese

Un pop con contaminazioni elettroniche ’80 e ’90 disegna le pareti metaforiche di una stanza emotiva.

Con questo brano Amelie riprende in mano il suo percorso musicalevolutamente messo in pausa dal 2016.

«La coscienza diventa un’emergenza, un’esigenza soprattutto quando il passato è ingombrante. È forte il desiderio di un cambiamento e rottura rispetto a tutto quel che si è vissuto precedentemente».Amelie

Da questa esperienza personale nasce il brano autobiografico“Dentro una stanza”. La stanza è quella di Amelie, della sua coscienza, stanza in cui vivono le ombre dei ricordi, alcune paure, dispiaceri, insicurezze, tutti elementi che visti da vicino ed affrontati di petto diventano quasi “ombre di vita che vengono in pace”. Compaiono anche elementi realmente presenti nella camera della propria infanzia ed adolescenza (come il pianoforte, la madre e i dischi). Il timore svanisce, tutto appare meglio di quello che sembrava perché finalmente guardato attraverso la lente della consapevolezza. Dentro a questa stanza ci sono però anche elementi positivi come la musica, da sempre una grande alleata e amica.

Il brano nasce durante la lavorazione di un Ep di cover anni 80 straniere attualmente in fase di produzione, pertanto il sound è elettronico, internazionale, con contaminazioni anni ‘80 e ‘90.I maggiori riferimenti sono gli Eight Wonder, i Depeche Mode. Il testo e la musica sono della stessa Amelie, mentre la produzione e l’arrangiamento, oltre ad Amelie, vedono la collaborazione di Giovanni Rosina, suo produttore artistico e compagno di vita.

Il progetto discografico Amelie nasce nel 2009, anche se la cantautrice già dagli anni 90 svolge l’attività di front woman di diverse band e turnista per studi di registrazione milanesi. Durante il percorso di questo progetto, Amelie riceve numerosissimi premi nazionali dedicati alla musica indipendente (Premio Lunezia, Targhe d’Autore, Spazio d’Autore, tra i vincitori del Premio Poggio Bustone per Lucio Battisti, Vincitrice Start Artist Expo, finalista Premio D’Aponte, finalista premio De Andrè, finalista Biella Festival, Vincitrice Festival Mompeo in corto, Festival Show Fm Musica Radio, esibizione su Rai Uno, Tra i 10 migliori esclusi da Sanremo Nuova Generazione web ecc ecc).Da sempre caratterizzata da una voce eterea ed un modo di cantare personale, Amelie negli anni è passata da un sound più acustico, minimale del primo Ep a quello più elaborato, elettronico, gotico e orchestrale del “Profumo di un’Era”. Con “Dentro una stanza” invece approda definitivamente all’elettronica contaminata dal pop internazionale 80s e 90s.

Radio date: 4 maggio 2018

ETICHETTA: GiRo Studio (Giovanni Rosina)

BIO

Amelie(all’anagrafe Paola Memeo) è una cantautrice milanese. All’attivo ha 2 album pubblicati (Ep “Amelie” 2010 e “Il Profumo di un’Era” 2014). Vincitrice di numerosi Premi Nazionali dedicati alla musica indipendente d’autore. Lavora a Milano anche come vocal coach (certificata Cfp Estill Voicecraf), autrice, compositrice e consulente vocale.

.2009

Tra i 10 migliori esclusi da Sanremo Nuova Generazione;

. 2010

Pubblicazione Primo Ep “Amelie”

.Dal 2010 al 2012

Tra i vincitori del Premio Nazionale Poggio Bustone – Lucio Battisti

Vincitrice Festival Show Latina Musica Radio Fm

Vincitrice Festival Mompeo in Corto

“Je suis Amelie” (singolo d’esordio del primo Ep) trasmesso su Rai Uno per “TG note Musica al telegiornale”;

Ospite al Festival “Su La Testa” in qualità di miglior proposta pop indipendente del momento.

Finalista Biella Festival.

Apparizioni televisive su Match Music.

.Dal 2012 al 2013

Vincitrice Premio Lunezia Nuove Proposte con il brano “Col naso all’insù”. Condivide il palco con Big quali Niccolò Fabi, Subsonica, Arisa, Annalisa, Nomadi, Marco Masini ecc.

Finalista Premio De Andrè con il brano “Dicembre”

Esibizione su Rai Uno in prima serata nel programma “Punto su di te” di Claudio Lippi.

Ospite al Premio Lunezia Story. Condivide il palco con Big quali Francesco Baccini, Mariella Nava, Spagna, Gerardina Trovato ecc.

. Dal 2014 al 2016

Pubblicazione Secondo Disco “Il Profumo di un’Era”. Questo secondo Album rappresenta per Amelie un momento di maturazione. Nasce dopo due anni di lavoro intenso. La differenza con il primo Ep è evidente, sia per la produzione che per le sonorità ed il tipo di brani. Da questo disco usciranno ben 6 singoli. Grazie a questo Album Amelie viene riconosciuta come:

Finalista Premio Bianca D’Aponte con il brano “Che cosa c’è”;

Vincitrice Targhe D’Autore “Targa emozione per aver realizzato il disco più emozionante dell’anno per interpretazione e produzione”;

Vincitrice Spazio D’Autore Targa “Cantautrice con miglior Opera Prima Pop d’autore con contaminazioni internazionali”;

Vincitrice Start Artist Expo Milano per avere uno dei progetti più validi e creativi a livello internazionale. Relativa esibizione Live sul palco dell’EXPO;

Ospite al ventennale del Premio Lunezia per aver avuto il merito di aver pubblicato l’Album “Il Profumo di un’Era”. Qua condivide il palco con Big quali Dolcenera, Brunori, Francesca Michielin ecc

Live Tour tra Lombardia, Lazio e Toscana.

Collabora con il CBM di Milano (Centro bambino maltrattato): Amelie fa alcuni incontri musicali con i bambini della comunità e a fine progetto incide con loro una nuova versione del suo brano “Che cosa c’è” (contenuto proprio nel disco “Il Profumo di un’Era”).

. Dal 2016 ad oggi

Dopo l’impegno sull’album “Il Profumo di un’Era” Amelie si prende una pausa e comincia pian piano a lavorare al progetto di un nuovo Ep di cover anni ’80 straniere, completamente riarrangiate da lei stessa. Questo Ep è ancora in fase di produzione e uscirà prossimamente. In questo stesso periodo Amelie scrive il brano originale “Dentro una stanza”, lasciandosi trasportare dal sound della sua nuova produzione, sound che strizza l’occhio all’elettronica, alla musica anni 80 e 90. “Dentro una stanza” rappresenta un momento di maggiore consapevolezza, libertà espressiva. È la nuova Amelie. Una Amelie che ha fatto pulizia nella sua coscienza, nei suoi ricordi e che è pronta a riprendere il suo intenso viaggio musicale, lasciandosi alle spalle un mood più gotico per abbracciare la semplicità di un pop più diretto e di impatto.

Contatti e social

Pagina Facebook: www.facebook.com/Amelie.OfficialFanPage

Instagram:www.instagram.com/ameliemusic_official

Youtube:www.youtube.com/AmelieOfficial

Sito:www.ameliemusic.it

I TUNES: https://itunes.apple.com/it/album/dentro-una-stanza-single/1376816807

SPOTIFY: https://open.spotify.com/album/4MhBPSHmHYbTcTAUQcej9b

 

MaLaVoglia: “ALLEVATI A TERRA” è il nuovo singolo della band pop-rock che anticipa l’ep di prossima uscita

Dopo aver calcato grandi palchi aprendo i live di artisti come Alex Britti e Roberto Vecchioni ed esser stata finalista di Area Sanremo 2017, la band capitanata dal pavese Gianluca Giagnorio presenta un nuovo progetto con la direzione artistica di Davide Maggioni.

ALLEVATI A TERRA ricrea la metafora di ciò che è la società di questi tempi. Le apparenze, i cliché ai quali molti di noi si sentono appartenere senza poi conoscerne veramente il significato. Si parla sempre di libertà, di rispetto dell’individuo, ma poi si finisce sempre a far parte di un muro omogeneo dove tutti hanno la stessa identità.

Crediamo di essere liberi ma lo siamo solo nelle nostre gabbie dorate. Siamo liberi, ma allevati a terra”.MaLaVoglia

Occorre però valutare sempre anche l’altra faccia della medaglia: in questo mondo di perfezione, da qualche parte, sopravvive ancora qualcosa di ruspante, di vero, di allevato a terra. Quindi abbiamo due visioni, la prima più cinica e la seconda positivista.

Il 19 aprile presso lo SpazioMusica di Pavia i MaLaVoglia hanno presentato in un concerto live il loro singolo d’esordio.


Perché “MaLaVoglia”:

Conoscete le particolari vicende dei “Malavoglia” di Verga? Ecco: con noi non c’entrano nulla. Il nostro nome arriva dalla solita domanda che ormai tutti ci fanno da diverso tempo: “Ragazzi, ma chi ve lo fare tutto questo sbattimento? Ma La Voglia dove la trovate?”. La voglia dove la troviamo? Dappertutto!! In tutto ciò che facciamo, in tutto ciò che si muove quando carichiamo gli strumenti in macchina e attacchiamo il jack agli amplificatori. Suonare in giro e proporre la tua musica, le tue idee, esprimerti. È la voglia di vivere! Amiamo la vita, amiamo la musica e quello che vogliamo dire. Prendete una “coppa di champagne…” anche voi e sedetevi con noi, quindi. AbracAdabrA, magia! Indossate nasi rossi, gonfiate palloncini e lasciatevi andare. Benvenuti a bordo. Benvenuti nello strano mondo dei MaLaVoglia. “Venghino Signori, venghino…”. I MaLaVoglia

Distribuzione: Tyrus

Radio date: 27 aprile 2018

BIO

IMaLaVoglianascono dall’incontro tra il cantautore pavese Gianluca Giagnorio e diversi musicisti conosciuti lungo il suo lungo percorso.

Gianluca nel 2011 prova ad entrare nella scuola di AMICI, arrivando tra i primi quattro cantautori finali in lizza per un banco, ma non riuscirà ad entrare nella classe pur partecipando a diverse puntate in andate in onda. Finita l’esperienza di AMICI decide di assemblare una band per portare in giro le sue canzoni e contatta due suoi amici di vecchia data con cui aveva suonato da ragazzino: Carlo Vigo(chitarra) e Riccardo Fontana(batteria). Proprio loro diventeranno i suoi fedeli compagni di viaggio che andranno a costituire il nucleo pulsante deiMaLaVoglia futuri.

Con la nuova band inizia un’intensa attività live e verranno notati da un organizzatore di eventi nel pavese che li vorrà come gruppo d’apertura al concerto di Umberto Tozziil 27 luglio 2013, in provincia di Pavia. Nei mesi successivi, Gianluca e la sua band (gli “iO”)inizianouna collaborazione con Marco Guarnerio e partecipano al Festival di Castrocaro nel 2014 con un inedito“C’era una volta la lira” e la cover di“Pigro”, diIvan Graziani, arrivando fino alle semifinali. L’esibizione è stata trasmessa su RAI1all’interno della trasmissione “Obiettivo Castrocaro”il 26 agosto 2014.

A luglio dello stesso anno la band fu chiamata ad aprire il concerto diRAFin provincia di Pavia.

Finita la collaborazione con Guarnerio, Gianluca, decide di proseguire da solo il suo percorso artistico e accantona l’attività live con la band. Nei mesi successivi inizia a scrivere il suo primo libro,STRADE.

Nel 2015 prosegue la sua attività live da solista e il 18 luglio dello stesso anno aprirà il concerto dei NOMADI, in provincia di Pavia. Nel frattempo partecipa a due contest nazionali (Notti Magiche,Discanto Festival) vincendo rispettivamente “Premio della critica” e“MIGLIOR TESTO”.Ad agosto accede alle semifinali del Festival di Castrocaroe la sua esibizione live è stata trasmessa su RAI1.

A dicembre esce il suo primo libro STRADEin cuiracconta il suo percorso musicale e di vita, tra la sua voglia di farsi ascoltare e le mille difficoltà delle generazioni di oggi.

Nella primavera del 2016 il libro diventa anche un concept show teatraleche viene riproposto in musica in diversi teatri del nord Italia. Proprio per l’occasione Gianluca assembla una nuova band in cui, oltre ai sopra citati Carlo Vigo e Riccardo Fontana, entreranno a far parte gli altri tre membri dei MaLaVogliadi oggi: Francesco Tripicchio(diplomato NAM,basso elettrico), Mauro Casari(diplomato NAM, chitarra) e Nicolò Secondini (diplomatoCPM, tastiere).

Durante tutto il 2016 la band è stata impegnata in un’intensa attività live e a luglio sono stati chiamati ad aprire il concerto di Alex Britti.

Nel 2017 la band decide di registrare il primo EPaffidandosi alla direzione artistica diDavide Maggioni, non trascurando, però, l’attività live; il 15 luglio, infatti, aprono il concerto del “Prof.”Roberto Vecchioni. Nello stesso anno la band è finalista diArea Sanremo 2017 e il 13 aprile 2018 la band pubblica il suo singolo d’esordio:“ALLEVATI A TERRA”.

I MaLaVoglia sono:

Gianluca Giagnorio – voce, armonica a bocca, chitarra acustica

Carlo Vigo chitarra elettrica/acustica

Riccardo “Jimmy” Fontana – batteria

Francesco “Tripi” Tripicchio – basso

Nicolò “Niki” Secondini – tastiere

Mauro “Mairo” Casari – chitarra elettrica/acustica

Contatti e social

Facebookhttp://www.facebook.com/malavogliaofficial

Instagramwww.instagram.com/malavogliaofficial/

 

UMBERTO S : ENAMORADO È IL SINGOLO ESTIVO CHE LANCIA IL GIOVANE CANTANTE ITALO-SVIZZERO

Un brano latin-pop dal risvolto romantico che si prepara a far ballare l’Italia e non solo.

“Enamorado” utilizza un testo più romantico rispetto ai canoni del genere affrontato, con l’idea di accostarlo ugualmente ad una musica ritmata e orecchiabile, tipica degli stili latini; il concetto è quello di trasmettere sentimenti forti nei confronti della persona amata, che è e rimane il fulcro della vicenda cantata. Questo sentimento di affetto si converte in una passione molto forte, quasi un’ossessione, che non lascia altra possibilità, se non quella di amare con maggiore intensità

Guarda il videoclip su Youtube

Il contenuto del video è prettamente romantico e passionale, con sfumature sensuali che catturano l’attenzione dell’osservatore. Il videoclip è stato registrato in due giorni, presso l’isola di Ibiza (Spagna), e prodotto esecutivamente dalla Jara Studio; le ballerine della Passion Dance School, coreografate da Francisco Torres Haro e dirette dalla maestra e ballerina Jessica Prat Blaxall, sono state scelte per dare maggiore carica sensuale e latina alla storia (le scene di ballo sono state girate nella suggestiva Isola di Es Vedrà, a cui sono legate molte leggende). Le fotografie sono state scattate dal fotografo Xavi Pallas Sobera.

 

Autoproduzione

Radio date: 22 maggio 2018

 

BIO

 

Umberto S (nome reale: Umberto Stella), nato a Locarno (Svizzera), il 26/01/1993, italiano residente in Portogallo; studente di Odontoiatria. 6 lingue parlate correttamente (Italiano, Inglese, Francese, Spagnolo, Catalano, Portoghese); sport praticato: Karate, dall’età di 6 anni (grado: Cintura Nera I° Dan). Passione per ballo, musica e scacchi.

 

Contatti e social

 

Instagram: instagram.com/umbertomusic93

Twitter: twitter.com/umbertomusic93

Facebook: facebook.com/umbertomusic93

GLORIA ZACCARIA: “AMARTI DAVVERO” È IL NUOVO SINGOLO ESTIVO DELLA CANTANTE BRESCIANA

Un inno all’amore verso se stessi e verso gli altri, che dovrebbe sempre sopraelevarsi rispetto alle dinamiche routinarie che cercano di automatizzarlo.

 

Il brano narra delle corse affannate che facciamo durante l’anno a causa del lavoro e degli impegni familiari dimenticandoci purtroppo di noi stessi e di ciò che ci piace fare veramente.

“Amarti davvero” celebra la forza che ha l’estate, stagione nella quale tutto sembra rallentare e che se anche per poco tempo ha il potere di trascinarci in una dimensione diversa, quella in cui si pensa un po’ più alle proprie esigenze; è la stagione in cui “il tempo si ferma e sembra sparire qualunque pensiero che possa far male”.

 

 

«Il brano è un invito a ricordarci che dovrebbe essere estate tutto l’anno per “amarsi davvero”, per rispettare i nostri sogni e noi stessi». Gloria Zaccaria

 

Studio di registrazione: Auditoria Records

Etichetta: Luisa Piscitelli (LuPi)

 

BIO

Bresciana di Collebeato. A 12 anni comincia a coltivare la passione per la musica e avvia il suo percorso partecipando come voce solista al coro della scuola. A 19 anni intraprende un corso di studi presso l’Accademia Lizard di Brescia che frequenta per 3 anni partecipando nel contempo a diversi concorsi canori. Da gennaio 2014 studia tecnica e interpretazione musicale dei vari generi ma soprattutto nel pop, r&b e musica leggera. Ha partecipato a numerosi concorsi canori raggiungendo sempre un ottimo riscontro e risultato.

  • “Cantatour” edizione 2011, 3 vittorie di tappa e 3^ classificata nella finalissima;
  • Finalista per due anni consecutivi al concorso di canto “Mai smettere di sognare” di Castegnato;
  • Finalista regionale al concorso di canto “Premio Eleonora Lavore 2014”;
  • Finalista del “Premio Canzone Italiana 2014” di Sirmione e Vincitrice del Premio del Pubblico.

Nell’ agosto 2015 breve tour in alcuni locali degli Stati Uniti, in particolar modo a LosAngeles e dintorni dove ha presentato le cover di brani degli anni ‘70 e ‘80 rivisitati e reinterpretati nel suo personalissimo stile.

  • 26 Ottobre 2015 ospite all’evento “La Vetrina dei Talenti” in Expo 2015;
  • 13 Febbraio 2016 ospite all’Open Theatre di Sanremo;
  • 19 Giugno 2016 protagonista della Festa della Musica organizzata dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.
  • 24 Settembre 2016 Concerto di beneficienza per le famiglie colpite dal terremoto di Amatrice in collaborazione con le “Alter Echo String Quartet” presso Gardaforum di Montichiari;
  • 21 Ottobre 2016 vincitrice del i Premio Speciale della critica Mia Martini;
  • Dicembre 2016 breve tour in Giappone per alcune date del suo spettacolo “Music Parade” omaggio alla musica internazionale degli anni ’80 da lei reinterpretati.

. 2° classificata Sanremo Music Contest 2018 tenutosi a Sanremo il 10 Febbraio 2018.

 

DISCOGRAFIA

2015 Dimmi se l’uomo sei tu (Singolo)

2016 Liberi (Singolo)

2016 Lui (Premio Mia Martini)

2017 Amore Disegnato (Singolo)

2017 Jack (Singolo)

2018 Eroi dimenticati (Singolo)

2018 Una parte di me (Album)

2018 Amarti Davvero (Singolo)

 

Contatti e social

 

INFO E BOOKING: booking.gloriazaccaria@gmail.com

FACEBOOK: www.facebook.com/gloriazaccariaofficialpage/

CANALE YOUTUBE: www.youtube.com/channel/UCrdagOB9dX_6JU573X2TyyQ?view_as=subscriber

INSTAGRAM: www.instagram.com/gloriazaccaria90/?hl=it

RITA ZINGARIELLO: “BALLO FERMA” È IL NUOVO SINGOLO DELLA CANTAUTRICE PUGLIESE ESTRATTO DALL’ALBUM “IL CANTO DELL’APE”

Un’ironica autobiografia assume le sembianze di una canzone che mette a nudo, tra rock e dance, l’animo più intimo dell’artista.

 

«La fretta, la curiosità, l’inutilità delle parole… Non può esserci tempo per la noia! Ballare, mangiare, parlare nel proprio unico modo, decidendo di essere solo come si è, sognando e senza arrabbiarsi mai». Rita Zingariello

 

In un’atmosfera danzante e fluttuante, manifesta il suo desiderio di trovare leggerezza in quelli che si ostinano a prendersi troppo sul serio. Durante le prove, l’abbaio ritmico e intonato di Babi, il bassotto di Vincenzo (chitarrista e arrangiatore del disco), diventa ispirazione per il ritornello e si unisce al Duni Jazz Choir di Mario Rosini. Il risultato è un mix frizzante di sonorità acustiche e ritmiche che strizzano l’occhio da un lato al rock, dall’altro alla dance.

“Il canto dell’ape” è un disco di ampio respiro che si colora di un sound contaminato che va a supporto di una vocalità limpida e diretta.

Le atmosfere e le influenze che hanno ispirato il disco sono tante e diverse tra loro, dal pop d’autore all’indie-rock, dalla musica dub al bluegrass, con sonorità vintage e moderne insieme, dove la costante è l’uso di strumenti acustici, uniti a un utilizzo minimale dell’elettronica, intesa come strumento aggiunto. La voce “pulita” e la semplicità dei testi conducono attraverso un viaggio fatto di verità e rinascite, dove parole e melodie si contaminano con l’aria più internazionale degli arrangiamenti.

 

DICONO DI LEI

Rita Zingariello è brava (…), in quest’album la sua voce, limpida e straordinariamente pulita, ha un risalto del tutto speciale.Francesca Incudine – Blow Up

Il Canto dell’Ape è un disco pregiato con un suono sicuro, un arrangiamento assai padrone della letteratura e della cantautrice che vuole diventare”. Exit Well Rivista

(…) Una bella scrittura artigianale italiana, quella d’autore, (…) un lavoro di grandissimo spessore lirico e con una produzione assai interessante, che danza con naturalezza tra le pagine classiche ma anche tra le contaminazioni francesi, argentine, spagnole, da un bluegrass di slide guitar alle fisarmoniche da tango. Il pop made in Italy è anche e soprattutto questo, con scritture dalla forma canzone non sfacciatamente didattica e con un piglio assai personale e ricco di tantissima libertà espressiva”. LoudVision

Il progetto musicale della cantautrice pugliese ti cattura fin dalle prime note, e non si può che restare affascinati dalla dolcezza, dalla grazia, dalla semplicità e dalla gentilezza, con cui la voce di Rita Zingariello, cristallina e sincera, cattura sogni (…) facendoli rivivere nei testi delle sue canzoni”. Peppe Saverino – MusicMap

 

Etichetta: Volume!

 

Radio-date: 15 giugno 2018

Pubblicazione: 6 aprile 2018

 

BIO

Rita Zingariello, nata a Gravina in Puglia, a cavallo tra il segno della Vergine e della Bilancia.

Sin da bambina studia pianoforte, per poi avvicinarsi al canto, materia nella quale si diploma nel 2005. L’attrazione esercitata dalla musica e la necessità di “materializzare” pensieri ed emozioni, hanno reso piuttosto immediata la personale scelta di iniziare a comporre. Nel 2008 il suo primo EP da cantautrice, “E’ alba”, segnerà l’inizio di un’intensa attività di live. Nel 2012 vince il Contest “Musica è” e nello stesso anno è tra i vincitori di Sanremo rock e finalista di Castrocaro.

Negli anni seguenti sente la necessità di ampliare i suoi ascolti e avvicinare le sue produzioni a mondi diversi dal pop. Si avvicina così alla musica jazz con un progetto inedito, “Incondizionatamente”, con Daniele e Tommaso Scannapieco, Ettore Carucci e Giovanni Scasciamacchia, che ottiene numerosi consensi da parte di un pubblico più critico.

Nel 2014 arriva il suo secondo lavoro discografico, “Possibili percorsi”, con la produzione artistica di Phil Mer, pubblicato da “Digressione music”. Dal 2015 ad oggi è tra i finalisti e vincitori di vari Festival in Italia: Frequenze Mediterranee, Biella Festival, Festival della Canzone Friulana, Voci per la libertà per Amnesty International, UP, Festival dell’Alta Murgia, Red Bull Tour.

Apre, tra gli altri, i concerti di: Gino Paoli e Danilo Rea (2013), Paola Turci (2015), Mario Venuti e PFM (2016). Nel 2017 diventa protagonista di un tour dedicato ai maggiori successi di Mogol, dove è lo stesso autore a volerla al suo fianco sul palco, come interprete e cantautrice.

Da aprile 2017 comincia a lavorare al suo nuovo disco “Il canto dell’ape” e con l’amico chitarrista Vincenzo Cristallo comincia una stretta collaborazione sugli arrangiamenti dell’album.

Sceglie di produrre personalmente il disco attraverso quella che si rivelerà essere una delle campagne di crowdfunding di maggior successo registrate sulla piattaforma di Musicraiser, con oltre 200 sostenitori e un obiettivo più che raddoppiato.

L’uscita del disco ha poi subìto un’interruzione improvvisa e la forzata attesa è trascorsa attraverso un gioco, “Cover a richiesta”, che da agosto 2017 ad oggi, ha riscontrato, sui profili social dell’artista, un’importante partecipazione e numerose condivisioni.

 

Contatti social

Sito www.ritazingariello.com

Facebook www.facebook.com/rzrita/

Instagram www.instagram.com/ritazingariello/

Twitter twitter.com/rzingariello

Canale Youtube YouTube.com/c/RZingariello

BOB BALERA: “CELENTANO” è il nuovo pezzo estratto dall’album “È DIFFICILE TROVARSI”

Il lucido e provocatoriamente ironico ritratto di una delle più grandi icone musicali italiane di sempre, viene dipinto musicalmente dal progetto elettro-pop di Romeo Campagnolo. 

Un brano citazionista, un omaggio all’estetica del molleggiato periodo beat, alla sua ironia pungente nel raccontare storie d’amore, nella musica come nel cinema, al suo stile iconico che ha segnato un’epoca. Filtrato dalla lente dei BOB BALERA con l’augurio di non indispettirlo.

Il pezzo è tratto da “È difficile trovarsi”, l’album d’esordio del progetto musicale capitanato da Romeo Campagnolo, ex leader dei Solaria, registrato e prodotto presso il Soviet Studio di Cittadella (PD) da Matteo Marenduzzo.

Instabilità dei rapporti sentimentali, amori non corrisposti, sguardi nostalgici e pollo agli anacardi, vengono sviscerati in un disco agrodolce dall’ascendente carismatico.

 

DICONO DI LORO

«Un gradevolissimo esempio di electro pop all’italiana». Blow Up

«Sembra esserci un po’ di tutto in questo progetto che di varietà ed eclettismo fa il suo cavallo di battaglia, riuscendo il più delle volte a districarsi bene». Rockerilla

«C’è bella melodia che accarezza testi assai ricchi di sex appeal […] è davvero un bel disco». Just Kids Magazine

«Un album che mescola sapientemente rock ed elettronica […] un ottimo esempio di rock elettronico che vi farà tornare alla mente i Subsonica dei tempi migliori». Onda Musicale

 

ETICHETTA – Dischi Soviet Studio

RADIODATE- 22 MAGGIO 2018

 

BIO

Bob B. è un progetto elettro-pop presente da almeno un decennio nella mente di Romeo Campagnolo, cantante dai capricciosi trascorsi rock (fu leader dei Solaria). Col susseguirsi delle stagioni, una serie di volenterosi e talvolta talentuosi personaggi, lo aiuta a mettere in musica alcune sue vecchie e nuove suggestioni. A ridosso del 2014, Bob Balera diventa una vera e propria band e pubblica il singolo “Giorni da Cicala”, nonché la b-side “Rimbalzi”. Dopo cambi di formazione, gite al mare, avvelenamenti, ritorsioni, processi, scandali, ritiri spirituali e bonifiche dentarie, la band dà alle stampe l’album “E’ difficile trovarsi”, che forse ne segnerà il declino. Monsieur Campagnolo è affiancato da Matteo Marenduzzo (Soviet Ladies, Riaffiora), Antonio Marco Miotti (MiSaCheNevica, Disfunzione), Filippo Pietrobon e Jacopo Monegato (Masca, Masca).

 

Contatti e social

SPOTIFY – open.spotify.com/album/3vCU8k54tE8BH7z7YOTqJC

ITUNES – itunes.apple.com/us/album/e-difficile-trovarsi/id1222887611
YOUTUBE – www.youtube.com/user/DischiSovietStudio
WEBSITE – www.bobbalera.it/
WEBSITE LABEL – dischisovietstudio.it/