Archive | torino RSS for this section

SUPERSHOCK AD UN SOLO MESE DALLA PRESENTAZIONE RADIOFONICA SI CERTIFICA IL SUCCESSO DI “BORN”

Il pezzo che ha scalato la classifica Indie Music Like posizionandosi fra le prime 100 posizioni, raccoglie sempre maggiori consensi in radio e viene presentato live, in giro per l’Italia, attraverso performance di forte impatto emotivo.

Born”, primo singolo del disco “empty.full”, racconta la nascita di un bambino proveniente dalla luna, che si trova catapultato in un mondo al quale non sente di assomigliare, in mezzo ad “eroi senza sogni che aspettano il nulla” e a bambini già capaci di mentire pur di comandare.

Il nostro “moon hero” non ha bisogno di far parte del processo di civilizzazione della terra, piuttosto rimarrebbe dove si trovava prima, in quel mondo eterno fatto di sogni a prendersi cura delle bambine spaziali.

La chiave di lettura della canzone è ovviamente ironica, così come le sonorità che sostengono la voce, le quali coniugano potenti chitarre distorte in stile rock stoner, con delicati xilofoni, flauti e fischietti.

«L’idea di questa canzone mi è arrivata con la nascita di mio figlio: ho teneramente pensato a lui come un piccolo Ulisse che stava navigando su flutti a senso unico.

Il brano ha però anche un messaggio più serio e universale, descrivendo la realtà di tutti coloro che hanno la testa sulla luna e ne vanno fieri, perché è solo da lassù che si può avere una visione più ampia dell’esistenza». Supershock

BIO

Supershock, alias Paolo Cipriano, è un musicista rock italiano.

Il progetto artistico nasce come trio rock band nel 2002 a Torino e si trasforma in un solo artist project a partire dal 2014. Durante questi quindici anni, ogni occasione è vissuta come la possibilità di sperimentare un nuovo approccio musicale. In particolare Supershock inventa nuove ed alternative applicazioni della propria musica: è infatti internazionalmente riconosciuto per i suoi “cineconcerti”, spettacoli sperimentali creati dalla fusione di musica e immagini, ed anche per le sue collaborazioni nel mondo del teatro.

Dal 2002 ha fatto più di 500 concerti in Italia, USA, Francia, Emirati Arabi e Guyana, collaborando costantemente con prestigiose istituzioni culturali, come il Museo Nazionale del Cinema, il Goethe Institut, Sistema Teatro Torino.

Ha prodotto 10 cineconcerti componendo la sua colonna sonora originale sulle immagini dei capolavori dell’era del cinema muto: “Nosferatu” (2006), “Caligari” (2007), “Golem” (2008), “Metropolis” (2009), ”Viaggio a New York” (2013), “Voyage dans la Lune” (2014), “Silent Porn” (2014), “Taboo” (2015), “Inferno” (2015), “Faust” (2016).

Ha pubblicato 7 album: “Les fleurs du mal” (2003), “Galaxy rodeo” (2005), “Utopia” (2006), “Nosferatu, a horror symphony” (2006), “Caligari” (2007), “Midnight in the garden” (2010), “empty.full” (2017); e 3 DVD: “The Fall of the House of Usher” (2007), “Le pays des aveugles” (2012), ”Viaggio a New York” (2013).

Si è occupato di 8 spettacoli di teatro musicale: “A Woman Left Lonely – Omaggio a Janis Joplin” (2004), “L’ultima notte di Antigone” (2006), “Sotto i cieli del Mondo” (2007), “La Buona Novella” (2010), “Guerra Eterna Menzogna – Voci, Immagini e Suoni dall’Orrore” (2011), “La Storia Siamo Noi” (2011), “Cloruro di Odio – Requiem pour Aigues Mortes” (2011), “Le Pays des Aveugles” (2011). Partecipa inoltre a molti festival di fama internazionale.

Contatti e social

Sito: www.supershock.org

Facebook: https://www.facebook.com/Supershock-163163341787/?fref=ts

YouTube https://www.youtube.com/channel/UCX6Ew49mZgNh66V-NEzBw4g

TATÈ NSONGAN “KONGOSSA” È IL PRIMO SINGOLO ESTRATTO DALL’ALBUM “DIKALO”

Un pezzo che abbraccia la world music anticipando lo stile poliedrico del nuovo album che lo contiene.

Kongossa” è il brano di Tatè Nsongan realizzato in collaborazione con il rapper Fankam che introduce l’album intitolato “Dikalo”.

 

Si tratta di un doppio CD che documenta l’incredibile varietà di stili dell’artista camerunese.

Diciotto brani inediti di world music fondono la tradizione musicale camerunese con gli strumenti della tradizione classica europea, ma anche con la new soul music. L’artista affronta con lo stesso rigore le canzoni pop, come le partiture contemporanee che esplorano le profondità tribali dell’Africa. Egli narra scene di vita al villaggio di origine, come incontri e fatiche nella realtà europea, condivide sentimenti di nostalgia e di gioia. Il risultato è un mix di lingue e stili, veramente originale ed avvolgente, coadiuvato da un team di musicisti ed arrangiatori variegato e di prim’ordine.

tate_nsongan_kongossa-jpg___th_320_0

BIO

Musicista, compositore, polistrumentista originario del Camerun, Tatè Nsongan impara a suonare già da bambino gli strumenti della tradizione africana.

Si stabilisce in Italia per effettuare alcune tournée con l’Ensamble Choreographique Les Genies Noirs de Douala, gruppo di musiche e danze rituali.

Dal 1991, percussionista e seconda voce del gruppo torinese Mau Mau, partecipa a tutte le tournée e alla registrazione dei numerosi dischi. Fondatore del gruppo musicale Kin Koba, nel 2000 pubblica per Le Edizioni Musicali de Il Manifesto il suo primo CD “Etnokult”, frutto della sua personale ricerca, che unisce tradizione e modernità.

Da tempo collabora con vari artisti di livello internazionale e con Istituzioni, Enti ed associazioni Italiane per rendere fruibile la sua cultura d’origine e per sensibilizzare all’intercultura. Nel 2003, visto il successo delle attività, fonda l’Associazione Kin Koba – Voci Lontane, che lo porterà ad incrementare i laboratori di musica, danza ed educazione all’intercultura nelle scuole, nei centri di aggregazione giovanile, nelle ludoteche comunali ed a partecipare a numerose manifestazioni cittadine. Nel 2005, in collaborazione con la Provincia di Torino, idea, musica e pubblica un libro con CD della fiaba musicale “La falsa nota di Nyambé”, in occasione della Giornata Mondiale del Migrante.

Nel 2006, pubblica, con il sostegno dell’IMAIE, il CD “Acqua in musica”, risultato di laboratori sul tema dell’acqua, effettuati in alcune scuole dell’infanzia di Torino. Dal 2007 collabora con Saba, con cui partecipano a numerosi festival e progetti. Dà un importante contributo al disco “Jidka” (World Music Network), sia in qualità di compositore, che di musicista.

Nel 2009, pubblica il CD del suo nuovo progetto musicale “TatèNsonganTrio”. Nel 2011, realizza il progetto Sinfonia Migrante con il suo quartetto, l’Orchestra Stradivari-Monteverdi di Cremona e il Coro di voci femminili della Facoltà di Musicologia di Pavia. Dal 2012, collabora con l’artista Nigeriana Sonia Aimy con tourné (in Canada e Italia). Nel 2014, crea la colonna sonora dello spettacolo teatrale “Rajo”: è in scena, insieme all’attrice e ideatrice Suad Omar, regia di Gabriella Bordin.

Contatti e social

SITO: http://www.tatensongan.com 

YOUTUBE: http://www.youtube.com/tatensongan

FACEBOOK: https://www.facebook.com/Tat%C3%A8-Nsongan-368929953237447/?fref=ts

ONLINE IL VIDEOCLIP DI “INTROVERSO”, IL BRANO COL QUALE CHIARA DELLO IACOVO HA PARTECIPATO AL FESTIVAL DI SANREMO

Vincitrice del PREMIO DELLA SALA STAMPA RADIO-TV-WEB “Lucio Dalla”

nella SEZIONE NUOVE PROPOSTE del 66° FESTIVAL DI SANREMO con il brano “INTROVERSO”

 Prodotto da Davide Maggioni, “Introverso” è un brano scritto e composto dalla stessa Chiara Dello Iacovo e farà parte del suo album d’esordio, Appena sveglia, uscito nella settimana sanremese (pubblicato dalla Rusty Records).

«Il Sig. Introverso ha una storia piuttosto travagliata – racconta Chiara Dello Iacovo – Introverso viaggia con un basso profilo. Introverso si fa leggere a seconda del lettore. Introverso non ha paura di venire giudicato leggero, perché anche se sorride è ben conscio della sua radicata verità».

Oltre ad aver vinto il premio della Sala Stampa Radio-Tv-Web “Lucio Dalla”, Chiara Dello Iacovo durante la settimana sanremese si è aggiudicata la vittoria del “Premio Assomusica – migliore esibizione Live – categoria Sanremo Giovani 2016, conferito dall’Associazione Italiana degli Organizzatori e Produttori di Spettacoli Musicali dal Vivo, e del Premio AFI 2016per gli importanti successi artistici raggiunti in quest’ultimo anno.

Inoltre, la cantautrice astigiana è la prima cantante donna a debuttare ufficialmente nella Nazionale Italiana Cantanti.

Chiara Dello Iacovo, nata a Savigliano (CN) nel 1995 ma astigiana d’adozione, si avvicina per la prima volta allo studio del pianoforte all’età di 8 anni, mentre a 14 anni comincia a cantare e a comporre i suoi brani, sia testi che musica, prima in lingua inglese e poi in italiano. Nel 2013 Chiara partecipa al San Jorio Festival vincendo nella categoria “Cantautori”, mentre l’anno successivo vince nella categoria “Inediti”. Sempre nel 2014 vince tre premi del Tour Music Fest (Premio “Songwriter of the Year”, “Premio Discografia Rusty Records” ed il “Premio Universal”) e firma il contratto con l’etichetta Rusty Records, iniziando così il suo percorso da cantautrice che la vede partecipare al noto programma televisivo “The Voice of Italy 2015”. Contemporaneamente al programma televisivo, Chiara partecipa a Musicultura 2015 e, a giugno 2015, rientra negli 8 vincitori di Musicultura e si esibisce allo Sferisterio di Macerata vincendo il “Premio della Critica e il premio “Nuovo IMAIE” come Migliore Interpretazione.

www.chiaradelloiacovo.it www.twitter.com/chiaradelloiac1www.facebook.com/ChiaraDelloIacovoOff

 

InediTO – PREMIO COLLINE DI TORINO EDIZIONE XIV 2015

ineditolocandina15

C’è tempo fino al 31 gennaio 2015 per iscriversi alla XIV edizione del concorso letterario nazionale InediTO-Premio Colline di Torino 2015,organizzato dall’Associazione culturale Il Camaleonte di Chieri (TO), inserito nell’ambito della manifestazione Il Maggio dei libri promossa dal Centro per il Libro e la Lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Il premio si pone l’obiettivo di scoprire e promuovere nuovi autori attraverso sezioni dedicate alla narrativa, alla poesia, al teatro, al cinema e alla musica, grazie a un ricco montepremi, dando la possibilità ai vincitori delle sezioni Narrativa-Romanzo e Poesia di pubblicare l’opera attraverso il coinvolgimento di editori qualificati. Inoltre vengono conferite delle menzioni per ogni sezione e i premi speciali Strade di Colori e Sapori” in collaborazione con i Comuni delle Colline di Torino e InediTO Youngad un autore minorenne promettente con la sponsorizzazione di Aurora Penne. In questi anni hanno aderito alla pubblicazione, tra gli altri, gli editori Ladolfi, Raffaelli, Felici Editore, La Vita Felice e Anordest, mentre sono stati interessati, tra gli altri, Sperling & Kupfer, Sellerio, Bompiani, Einaudi, Mondadori e Minimum Fax. Attraverso la pubblicazione con Anordest del romanzo I cavalli delle giostre vincitore della Sezione Narrativa 2013, Antonio Gentile, membro della nostra giuria, si è aggiudicato il prestigioso Premio Carver 2014 che premia i libri migliori senza guardare il nome dell’autore o il marchio editoriale. Un riconoscimento che conferma InediTO quale concorso talent scout e traghettatore verso il mondo dell’editoria. Il prestigio del concorso, diventato un punto di riferimento in Italia tra i concorsi nazionali per opere inedite, è cresciuto di anno in anno, testimoniato dal numero sempre crescente di iscritti da tutta Italia e dall’estero (Usa, Europa, Australia, Asia), dalla qualità delle opere premiate, dal riscontro dei media e dalle personalità che hanno ricoperto il ruolo di presidenti (Egi Volterrani, Sergio Zoppi) e di membri della giuria (tra i quali Umberto Piersanti, Luca Bianchini, Paola Mastrocola, Gian Luca Favetto, Mario Baudino, Andrea Bajani).

Il Premio, presieduto dal 2013 dal poeta Davide Rondoni, avrà da quest’anno il patrocinio della Città di Torino, mentre da diversi anni ottiene il contributo e il patrocinio della Regione Piemonte, della Provincia di Torino, diventata Città Metropolitana di Torino e dei 10 comuni delle Colline di Torino coinvolti nell’iniziativa (Chieri, Pino T.se, Santena, Poirino, Pecetto, Cambiano, Baldissero, Andezeno, Moncucco e Moriondo). Inoltre il concorso riceve il sostegno della Fondazione CRT e della Camera di Commercio di Torino; il contributo di Legacoop Piemonte; la partnership con il Centro di Poesia Contemporanea di Bologna, il M.E.I. (Meeting delle Etichette Indipendenti) di Faenza; ed è gemellato dallo scorso anno con il concorso letterario U.G.I. (Unione Genitori Italiani contro il tumore dei bambini, cui sarà devoluto parte del ricavato delle iscrizioni). Media partner del concorso sono invece il periodico «Torino Magazine» e il settimanale «News Spettacolo». InediTO si svolgerà da ottobre del 2014, in occasione della pubblicazione del bando, fino a maggio del 2015, quando avverrà la proclamazione dei vincitori al Salone Internazionale del Libro di Torino e la premiazione attraverso la rassegna di reading organizzata in alcuni dei comuni aderenti, in collaborazione con la Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura di Torino e il Salone OFF, con il coinvolgimento di ospiti illustri (tra i quali hanno partecipato nelle scorse edizioni Franco Branciaroli, Alessandro Haber, Francesco Baccini, Arturo Brachetti, Giorgio Conte, David Riondino, Sara D’Amario).

Per scaricare il bando dal sito: http://www.ilcamaleonte.info/inedito-premiocollineditorino

Associazione culturale Il Camaleonte

Ufficio stampa e pubbliche relazioni stampa@ilcamaleonte.info, cell. 393.9485636